RegionEuropa 1 gennaio 2017

L’Italia del “local” ,con le sue produzioni agroalimentari di assoluta eccellenza, ha mnatenuto anche nel 2016 il record europreo di prodotti a marchi garantiti DOP,IGT,

IGP,DOC e DOCG e l’anno che si è appena chiuso è stata anche l’occasione per cinque Consorzi di oli extravergini DOP PER celebrare i vent’anni dal prestigioso riconoscimento rilasciato dalla Commissione Europea : è il reportage realizzato da Antonio Silvestri  per la puntata di Capodanno di RegionEuropa,il settimanale europeo della Tgr in onda domenica 1 gennaio su Rai 3 dalle 11,30 a mezzogiorno ed in diretta streaming sul web ai siti  www.rainews.it/TGR e www.regioneuropa.blog.rai.it.

Il riconoscimento della tutela europea è mantenuto da vent’anni dal “Brisighella” dell’Emilia Romagna, “Sabina”  e  “Canino”  del Lazio, “Loreto Aprutino” dell’Abruzzo e “Colline di Brindisi” della Puglia: a egionEuropa parlano  i presidenti e i direttori dei Consorzi,facendo un bilancio di questi anni e dello sviluppo del mercato di nicchia dell’extravergine mentre il direttore dell’Unaprol, una delle Unioni dei Produttori, Pietro Sandali, ha ribadito la necessità della tracciabilità per difendersi dai falsi e far conoscere nel mondo l’olio extravergine di qualità.

Il settimanale europeo della Testata Regionale,a cura di Dario Carella, propone quindi altri due due servizi che hanno per protagonisti i territori locali : Isabella Di Chio racconta la storia del Santuario dell’icona Passatora di Amatrice colpito dal terremoto mentre da Bruxelles l’Europarlamentare Remo sernagiotto spiega perché il 2017 sarà un anno fondamentale per i pescatori dato che l’Unione Europea fisserà i nuovi criteri guida del settore che vede l’Italia fra i paesi a maggior addetti.

Ancora Antonio Silvestri racconta 2l’Erasmus dei non studenti”, ovvero il Il Servizio Volontario Europeo che ha compiuto 20 anni: nato da una costola dell’Erasmus,

si rivolge a ragazzi interessati a fare un’esperienza di volontariato in molti ambiti dalla salvaguardia dell’ambiente al sostegno alle persone svantaggiate ai settori della cultura e della comunicazione. Alcuni ragazzi raccontano così  la loro esperienza e cosa hanno appreso dal periodo di servizio mentre il Direttore generale dell’Agenzia Giovani D’Arrigo rileva come questa iniziativa possa avvicinare ai tempi più profondamente europei e sia anche utile per una futura esperienza lavorativa,mentre l’Europarlamentare Brando Benifei annuncia come saranno distribuiti i nuovi finanziamenti europei al progetto su spinta del Parlamento Europeo.

Dario Carella da Bruxelles e Malta illustra le priorità della Presidenza maltese dell’UE che debutta a Capodanno per concludersi il 30 giugno: le regole di accoglienza per i migranti che scappano via mare sulle carrette della morte è ancora una delle priorità di lavoro per i 27,e ,in conclusione di RegionEuropa gli appuntamenti con il profesor Marcello Missaglia dell’ Univeristà Europea del Lavoro che traccia un primo bilancio dell’attività dell’ “agente di progetto” , la nuova figura professionale che si và affermando nel campo dell’europrogettazione e la rubrica “Ue Imprese e Territori” : tra le segnalazioni della rete italiana di Enterprise Europe Network due eventi business to business nel campo del biologico e del risparmio energetico, e una richiesta di partnership tra aziende europee.

 

 

RegionEuropa 25 dicembre 2016

La Basilica di San Benedetto a Norcia, costruita sulla casa natale del Patrono d’Europa e crollata quasi interamente col sisma del 30 ottobre,

sarà ricostruita col sostegno dell’Unione Europea: lo ha confermato il Presidente della Commissione, Junker, alla Presidente della Regione

Umbria, Catiuscia Marini: è questo l’argomento di apertura della puntata di Natale del settimanale europeo della Tgr RegionEuropa,

a cura d http://www.rainews.it/TGRi Dario Carella, che andrà in onda domenica 25 dicembre dalle 11,30 a mezzogiorno su Rai 3 ed in diretta streaming sul web ai siti www.rainews.it/TGR e www.regioneuropa.blog.rai.it.

Il reportage di Antonio Silvestri ripercorre quindi le altre decisioni prese da Bruxelles in favore della ricostruzione post terremoto nel

centro Italia, quali la possibilità di utilizzare completamente a questo fine i fondi strutturali europei, integrando il fondo di solidarietà e risparmiando così le risorse nazionali: ovviamente ocorre far presto perché gli allevatori non possono certo continuare a lasciare  gli

gli animali all’aperto. Le loro istanze sono state presentate a Roma in occasione di un mercatino promosso dalla Coldiretti con i tesori dell’agroalimentare delle aree terremotate. Il Presidente dell’Organizzazione, Moncalvo, ha chiesto che l’Europa faccia il possibile

per aiutare gli agricoltori a rimanere sul territorio.

La puntata di RegionEuropa prosegue quindi con Isabella Di chio che da Amatrice racconta i presepi più belli realizzate nelle zone

terremotate del Lazio, mentre Luigi Di Lauro da Potenza mostra la Basilicata,una delle regioni italiane “capitale” di presepi.

Infine da Berlino l’atto terroristico dell’isis contro il mercatino di Natale nel centro della capitale che ha orrendamente ricordato a

tutti i paesi dell’Unione Europea come la follia omicida dello stato islamico non abbia risparmiato neppure le feste di Natale.

Il settimanale europeo della Testata Regionale prosegue quindi da Bruxelles con Maurizio Molinari,press officer non vedente del servizio

media dell’Europarlamento,che spiega le nuove norme con cui una direttiva europea sta facilitando l’accesso ai servizi web on line per i

diversamente abili, mentre Enrico Brivio, del servizio dei portavcoce della ommissione Europea ,e Andrea Maresi, responsabile dei rapporti

con i media della sede della regione Lombardia presso le Istituzioni europee spiegano come si fa a “Comunicare l’Europa”, come recita il titolo

di un libro dossier edito dall’Università di Macerata in cui è stata presa in esame ,fra gli altri, l’evoluzione di “RegionEuropa” nei suoi 14 anni di messa in onda sulla terza rete Rai,unico esempio di trasmissione “glocal” nei servizi pubblici europei.

Antonio Silvestri racconta quindi la cerimonia di consegna del Premio Sacharov per la libertà di pensiero a due donne yazide sopravvissute

alle violenze degli uomini dell’Isis, svoltasi nell’aula del Parlamento europeo a Strasburgo, è stata seguita in diretta dagli

studenti “ambasciatori” dell’Unione Europea, anche in un incontro al Senato, organizzato dall’Ufficio italiano del PE, alla presenza

del Presidente Pietro Grasso che, ricordando quello che ha definito un vero e proprio genocidio della comunità  yazida, ha rilevato

l’importanza  di prevedere accanto agli interventi militari, progetti culturali e educativi per conoscere la storia e le religioni e rafforzare il pluralismo.

In chiusura di RegionEuropa l’appuntamento con “Opportunità Europa”:tra le segnalazioni il bando per l’azione chiave dell’Erasmus

sulla mobilità transnazionale di studenti e formatori, una selezione per 180 operatori delle telecomunicazioni e un concorso

del Ministero dell’Istruzione.

 

 

RegionEuropa 18 dicembre 2016

Quarant’anni dopo Emilio Colombo l’Italia avrà nuovamente la Presidenza del Parlamento Europeo . i due maggiori partiti,quello socialista e quello popolare hanno infatti indicato per la successione al tedesco Martin Schultz, il Capogruppo dei socialsiti e democratici all’assemblea legislativa di Strasburgo Gianni Pittella del PD e il vice Presidente vicario della medesima Antonio Tajani di Forza Italia. Domenica 18  a Regioneuropa, il settimanale della Tgr a cura di Dario Carella in onda dalle 11,30 a mezzogiorno su Rai 3 ed in live streaming sul web ai siti www.rainews.it/TGR e www.regioneuropa.blog.rai.it , prima sfida fra i due candidati, che spiegheranno il modello europeo a cui intendono ispirarsi e quale,a loro paere, dovrà essere il ruolo di un Parlamento Europeo che sappia nuovamente riavvicinare la politica ai cittadini.

Il settimanale europeo della Testata Regionale si occupa quindi di glocal, ossia del locale dei territori italiani che si fa globale nella sfida in europa e non solo: un reportage di Antonio Silvestri dalla Puglia racconta il lavoro notturno per la racolta delle olive, onde per poter far fronte agli ordinativi dell’export, in un anno definito generalmente di magra in cui il nostro Paese rimarrà ben al di sotto della quota di consumo interno. Ma nella regione più vocata per questa coltivazione stanno iniziando a prendere piede gli impianti ad alta densità, oliveti forse con meno fascino di quelli tradizionali, ma sicuramente, dicono gli addetti ai lavori, più redditizi e competitivi, soprattutto rispetto alla Spagna dove gli oliveti superintensivi raggiungono già i 200mila ettari. Nel servizio Giuseppe Leone, produttore e frantoiano mostra alcune innovazioni inserite nella filiera, un altro produttore, Michele Pangia, rileva le difficoltà attuali a far quadrare i conti senza l’innovazione e il vicepresidente del Consorzio nazionale olivicoltori di Foggia, Leonardo Leonetti, sottolinea come la produzione biologica possa diventare strategica per aggiungere valore.

Dario Carella invece racconta l’esperienza della FERB Europa, la Onlus guidata dal Professor Franco Cammarota . che sta mettendo insieme in rete ,a partire dagli ospedali taliani di Trescore Balneario e Gazzaniga, con le università di Liegi,Homburg e Roma,una filiera di ricerca medico scientifica sulle malattie neurodegenerative dell’età anziana, come l’Alzhaimer ed il Parkinson nonché nuove cuore per l’uscita dal coma : “ si tratta afferma a RegionEuropa il Professor Cammarota, “ di una delle poche ma positive collaborazioni fra pubblico e privato in questo campo. :’Europa è un continente che invecchia sempre più e ad una velocità costante e le cure sono sempre più costose. La ricerca ,finanziata anche da organismi privati,è fondamentale per restituire ad una vita normale chi nella terza e quarta età vioene colpito da patologie che non solo aggravano le condizioni della persona colpita,ma anche quelle dei familiari”. E’ quanto accade a Brescia,per esempio,come racconta il servizio di Pierluigi Ferrari.

In conclusione di RegionEuropa l’appuntamento con “Imprese e Territori” : tra le segnalazioni della rete italiana di Enterprise Europe Network un importante evento nel settore moda e tessile, ad Amsterdam, offerte e richieste di tecnologia, indirizzate alla PMI.

 

RegionEuropa 11 dicembre 2016

“L’alleanza strategica fra socialisti e popolari che per oltre cinquant’anni ha retto le sorti del Parlamento Europeo si è esaurita a causa della svolta a destra del PpE: per questo noi socialisti rivendichiamo la presidenza del Parlamento Europeo e ,per ottenrela, ci rivolgeremo a tutte forze politiche escluse quelle neofasciste,neonaziste,xenofobe ed antieuropeiste, in modo da cambiare le politiche europee. L’austerità è finita,è giunto il tempo di rilanciare l’occupazione , chiudere il capitolo della finanziarizzazione delleconomia,mettere l’inclusione sociale al centro delle nostre leggi” : così domenica

11 dicembre a RegionEuropa ,il settimanale europeo della Tgr curato da Dario Carella ed in onda su Rai 3 dalle 11,30 a mezzogiorno e in diretta streaming sul web ai siti  www.rainews.it/TGR e www.regioneuropa.blog.rai.it , la Capogruppo del PD al Parlamento Europeo Patrizia Toia spiega e commenta la decisione del gruppo dei socialisti e dei democratici al Parlamento Europeo di indicare per acclamazione Gianni pittella quale successore del tedesco Martin Schultz : Pittella riconfermato questa settimana a Bruxelles sempre per acclamazione Capogruppo degli europarlamentari socialisti “ è la persona migliore che potessimo indicare” – spiega ancora Patrizia Toia- “per la sua grande esperienza e per la sua capacità di essre un uomo del fare,che mantiene e fa quello che dice,quello che serve oggi per fermare le derive populiste ed antieuropeiste che mi agitano così forte in Europa.”

Ed infatti,non a caso,nelle istituzioni dell’UE si continua a ragionare sui risultati dell’ultimo sondaggio Eurobarometri,che ha visto crescere anche fra i cittadini storicamente europeisti per definizione ossia gli italiani , l’euroscetticismo: A RegionEuropa,che andrà in onda negli studi del CPTV Rai di Milano, Mario Martucci,sociologio sociale, già consulente della Berger Internazionale Consultant,la maggiore società al mondo di verifica delle pubbliche opinioni, spiega che “ i sonda gisti non hanno la palla di vetro ed i sondaggi fotografano solo un momento specifico della realtà,in uno spazio temporale ben definito. E’ per questo che subiscono gli umori mutevoli delle opinioni pubbliche : bisogna fare attenzione ad usarli ed il valore di un sondaggio come quello fatto di Eurobarometro coniste nella metodologia d’approccio: non sondaggi telefonici a risposte multiple,ma necessariamente brevi e colte mentre il soggetto del focus sta facendo altro, ma un sondaggio vis a vis,con domande a risposta scritta,che obbligano intervistatore e intervistato ad essere concentrato sul questionario. Ecosì che negli anni settanta si sono sempre ascoltate le pubbliche opinioni,anche da parte dei partiti, mentre da quando la politica è diventata un prodotto da “vendere” e basta ,il sondaggio è stato vittima delle opinioni mutevoli che cambiano ora per ora,e per questo meno affidabile” .

Un reportage di Antonio Silvestri porta invece i telespettatori del settimanale europeo della tgr nel mondo delle biotecnologie: promosso da Enterprise Europe Network, e in particolare da uno dei soci della Rete europea, Bic Lazio, oltre 400 piccole imprese del settore biomedicale si sono confrontate con altri partner italiani e stranieri per sviluppare il loro mercato. Un’opportunità che la Rete della Commissione europea propone perché il tema dell’internazionalizzazione è diventato prioritario, spiega Guido Dominioni, di Finlombarda, uno dei partner della Rete, per poter aiutare anche le piccole realtà a competere con la qualità delle loro idee su un mercato globale. Nel servizio anche un bilancio di questo metodo di fare affari tracciato direttamente dai protagonisti delle piccole imprese.

Da Bruxelles Dario Carella illustra come evolverà la rete ferroviaria europea entro il 2020,mentre da Potenza un servizio di Daniele Guido Gessa illustra il raggiungimento di un traguarda storico ottenuto dalla cooperazione fattiva fra Regione,governo e Tranitalia, ovvero la possibilità di arrivare a potenza ed in Basilicata in vista dell’appuntamento di Matera 2019,attraverso l’Alta Velocità e l’alta Capacita,un traguardo di può dire atteso da mezzo secolo.  

In chiusura il consueto appuntamento con “opportunità Europa” con  Antonio Silvestri : un bando sul turismo marittimo transnazionale, offerte di impiego in diversi Paesi Ue, e come partecipare al Premio Carlomagno per la gioventù.