REGIONEUROPA DI DOMENICA 17 GENNAIO 2021

L’Italia delle regioni si scopre virtuosa e riceve i complimenti della commissione Europea per avere completato e certificato la spesa dei fondi strutturali : “un risultato eccellente per il nostro sistema paese digegna sistema -commenta Pierluigi Boda del Comitato delle Regioni Europee- in una intervista in onda domenica 17 gennaio a RegionEuropa il settimanale europeo della  Tgr su Rai 3 dalle 11,30 a mezzogiorno e in live streaming su Rai Play.

Sempre da Bruxelles un bilancio positivo per i tradizionali cibi del Natale e del Capodanno,il cotechino e lo zampone Igp di Modena ,che conservano la leadership sulle tavole europee nonostante la pandemia del Covid. E l’Italia conferma una leadership anche nello sviluppo dell’economia circolare: Dario Carella racconta il progetto messo a punto per la trasformazione in energia degli scarti di lavorazione dell’industria dello zucchero che sta suscitando molto interesse anche fuori dai confini nazionali.

Focus quindi di Antonio Silvestri sul passaggio alla rete 5G che potrà assicurare una maggiore velocità di trasferimento dati e una più ampia copertura del territorio per poter sfruttare le opportunità di connessione legata all’internet delle cose per il quale si prevede che un utente umano possa scambiare informazioni con ben 60 tra macchinari, oggetti, luoghi diversi. Nel servizio intervengono il prof. Giuseppe Bianchi dell’Università di Roma Tor Vergata e il Chief Institutional e Communication Officer di ZTE Italia.

La presentazione del Recovery Plan italiano ha destato qualche allarme nel mondo agricolo per la possibile decurtazione di fondi legati alla transizione verde e al cambiamento climatico. La Coldiretti ha avuto però espresse assicurazioni che le sollecitazioni delle Organizzazioni agricole sono state recepite.

In conclusione di RegionEuropa l’appuntamento con la rubrica OPPORTUNITÀ EUROPA,con uno speciale sullo sviluppo rurale: nel reportage di Antonio Silvestri le opportunità di sviluppo colte da un’azienda agricola e caseificio delle Marche grazie ai fondi dello sviluppo rurale con un commento sul futuro dei PSR del prof. Angelo Frascarelli dell’Università di Perugia