regioneuropa di domenica 7 luglio 2019

L’elezione di David Sassoli, europarlamentare del PD Gruppo dei Socialisti e Democratici, alla presidenza del Parlamento Europeo è al centro dei servizi che propone da Strasburgo,dove questa settimana  si è aperta la nona legislatura dell’UE, “RegionEuropa”, il settimanale della Tgr a cura di Dario Carella, in onda su Rai 3 dalle 11,30 a mezzogiorno ed in live streaming sul web cliccando Rai Play.

Sassoli succede sullo scranno più alto dell’Europparlamento ad un altro italiano, Antonio Tajani, e la sua elezione, è stato sottolineato dagli osservatori internazionali, è un successo per l’Italia ma anche una secca sconfitta per il governo. Presidente del parlamento Europeo è un esponenente del principale partito di opposizione e del centro sinistra, mentre il partito vincitore delle elezioni del 26 maggio, la Lega, non ha ottenuto alcuna posizione di vertice nell’assemblea.

Il presidente Sassoli ha ricordato che occorre tornare allo spirito dei padri fondatori dell’europa, solidarietà e unione contro nazionalismi e particolarismi, ha insistito sulla assoluta necessità che il Consiglio dei capi di stato e di governo approvi la riforma già votata dal Parlamento del Trattato di Dublino sull’accoglienza dei migranti e la politica migratoria, ed ha auspicato la comnvocazione di una conferenza interistutuzionale sui meccanismi di partecipazione democratica delle varie istituzioni europee.

Il settimanale europeo della Testata regionale propone quindi un reportage di Antonio Silvestri lungo le strade dell’agroalimentare bioligico italiano,che è una eccellenza europea, anzi il nostro è il Paese col maggior numero di agricoltori con metodo biologico e biodinamico in Europa ma la crescita del sistema va seguita, dice il Presidente della Cia, la Confederazione italiana Agricoltori, Dino Scanavino, che rileva come, nonostante l’approvazione del regolamento europeo, ci sIano rischi che l’industria cavalchi il boom senza un ritorno per i veri agricoltori. L’Anabio, l’Organizzazione della Cia che si occupa del biologico, ha approvato una Carta dei Valori per aziende agroecologiche che guardino anche ai consumatori affinché le produzioni bio siano accessibili a tutti, innovative e di qualità.

Ancora di agroalimentare da esportazione in Europa si parla nel servizio sulla produzione dell’aceto balsamico di Modena, prodotto che viene esportato per il 92%b della sua produzione; ancora glocal quindi in due servizi, il primo su una start up del mondo editoriale, la casa editrice milanese Book A Book, mentre il presidente della regione Toscana Rossi insieme all’esponenete del comitato delle Regioni europee Pierluigi Boda,spieganoi perché i territori hanno bisogno di misure per la crescita e non di politiche di austerità.

In conclusione di RegionEuropa,l’appuntamento con la rubrica OPPORTUNITÀ EUROPA,loo spazio è dedicato ad un esame della PAC, la politica agricola comune, vista da chi, quotidianamente, è chiamato a rispondere alle esigenze di cittadini e aziende interessate ai benefici di questo strumento. Antonio Silvestri intervista il prof. Angelo Frascarelli, Direttore di Europe Direct Umbria, uno dei massimi esperti italiani della materia.