RegionEuropa di domenica 17 febbraio 2019

La decisione delle regioni europee, in prima fila quelle italiane, sostenuta con il voto dell’Europarlamento di bocciare i tagli ai fondi strutturali e per la coesione sociale previsti nel nuovo bilanio 2021/2027 dell?Unione è uno dei temi al centro della puntata di domenica 17 febbraio di RegionEuropa,il settimanale europeo della tgr curato da Dario Carella ed in onda su Rai 3 dalle 11,30 a mezzogiorno ed in diretta streaming sul web cliccando Rai Play.

Con Pierluigi Boda,portavioce del comitato delle regioni europee,ospiti in studio a Bruxelles Andrea cozzolino del PD e Vice Presidente della commissione Regioni del Parlamento europeo,e gli eurodeputati Mara bizzotto capogruppo della Lega nord,Stefano Maullu di fratelli d’Italia e rosa Damato del Movimento 5 Stelle.

Da strasburgo la cronaca della partecipazione questa settimana,alla sessione mensile dell’eurocamera, del Premier italiano Giuseppe Conte,con il discorso con cui ha difeso ,nel quadro di un’Italia paese fondature vdell’europa unita, le politiche del 2governo del Cambiamento”, pur di fronte alle forti critiche dei partiti tradzioinali: Conte ha invitato l’asseblea a cominciare a comprendere che l’Europa stqa cambiando dal punto di vista delle dinamiche sociali e che le politiche liberiste favorevoli alle elites non sono più tollerati dai popoli sovrani ; a regionEuropa anche la cronaca della visita compiuta dal Presidente del Consiglio agli studi radiofonici di strasburgo intitolati ad Antonio Megalizzi e al suo collega francese di Europhonica assassinati nell’attentato islamista nella settimana del Natale nella capitale europea : conte ha concesso ad Europhonica la sua prima intervista radio. Con la cronaca della cerimonia di intitolazione le parole del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani rivolte ai familiari presenti,e l’intervista di Dario Carella ad alice Plata, capo progetto del network realizzato fra RadUni,il network delle radio universitarie italiane,e quelle deglialtri paesi dell’UE.

Un reportage di Antonio Silvestri mostra quindi come funzionera “Free Route” , con l’Enav, la Società nazionale di controllo del traffico aereo, che è stato il primo fra i 5 maggiori service provider europei ad implementare la procedura Free Route, che sarà obbligatoria per tutti gli Stati UE a partire dal 1 gennaio 2022.

Si tratta di una procedura che consente a tutti i velivoli in sorvolo ad una quota superiore ai 9mila metri, di attraversare i cieli italiani con un percorso diretto senza far riferimento al network di rotte esistente.

A Regioneuropa il responsabile delle Operazioni di rotta Enav, Paolo Nasetti, spiega come dall’8 dicembre 2016, siano stati risparmiati globalmente 75 milioni di kg di carburante per minori emissioni pari a 236 milioni di Kg

di CO2.

In primo piano anche la protesta dei pastori sardi che si è estesa sempre di più nell’isola e finora ha visto gettare in strada o dare in beneficienza un milione di litri di latte ovino, è generata dalla bassa remunerazione del latte da parte dei caseifici che lo trasformano per farne principalmente pecorino romano dop. Cifre troppo basse per gli allevatori. Di qui la necessità di maggiore trasparenza in tutta la filiera e di un aiuto immediato, mentre non sembra che la normativa contro le pratiche sleali che a marzo sarà discussa dal Parlamento europeo potrà aiutare a risolvere la situazione quanto l’applicazione invece delle norme previste dalla legge antitrust.

Da Trieste il servizio di Marinella Chirico sulla 2giornata del Ricordo” delle vittime delle foibe con gli interventi alle cerimonie del Presidente del Parlamento europeo Tajani,del Vice Premier Matteo Salvini e della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

In conclusione di RegionEuropa l’appuntamento con la rubrica UE IMPRESE E TERRITORI di Antonio Silvestri:ello spazio con le segnalazioni della rete Enterprise Europe Network un incontro per le imprese interessate all’e-commerce in Cina e un evento business to business nel settore delle costruzioni.