regioneuropa di domenica 27 gennaio 2019

Anche la puntata di domenica 27 gennaio di RegionEuropa il settimanale europeo della Tgr curato da Dario Carella in onda su Rai3 dalle 11,30 a mezzogiorno ed in diretta web streaming su Rai Play , celebra con un servizio speciale la Giornata della Memoria dell’Olocausto del popolo ebraio per mano dei nazifascisti durante la seconda guerra mondiale: da Bruxelles la manifestazione avvenuta nella sede del Parlamento Europeo con l’intervento del Presidente dell’Assemblea Antonio Tajani.

Secondo appuntamento quindi  con la redazione regionale della Basilicata per la rubrica Matera Capitale europea della cultura 2019”: immagini e servizi sulla giontata inaugurale con i discorsi del Presidente della repubblica Sergio Mattarella,del Premier Giuseppe Conte,e le interviste con il Presidente della Rai Marcello Foa e l’Amministratore Delegato Fabrizio Salini.

Si torna a Bruxelles con Antonio Silvestri che approfondisce in un reportage le conseguenze della Brexit nei viaggi aerei: infatti senza un accordo tra Londra e l’Unione Europea, il prossimo 29 marzo il Regno Unito diventerà un Paese extra-comunitario. I voli tra Paesi dell’Ue e Paesi extra-comunitari sono regolati da accordi bilaterali di traffico che designano una o più compagnie aeree autorizzate a effettuare i voli tra i due Paesi. Ultimamente l’Ue ha negoziato accordi bilaterali di traffico con Paesi extracomunitari a nome di tutti vettori dell’Unione. Il rischio di caos nei cieli è pertanto alto. Sempre in tema di regolarizzazione del trasporto aereo, dal dicembre 2016 l’ENAV, l’Ente nazionale di Assistenza al volo italiano ha implementato l’innovativa procedura Free Route che consente a tutti i velivoli in sorvolo ad una quota superiore agli 11mila metri, di attraversare i cieli italiani con un percorso diretto senza far più riferimento a rotte, eliminate a partire da quella quota. Successivamente la quota è stata abbassata a 9mila metri in linea con le direttive europee in cui l’Italia è all’avanguardia, entrando in vigore obbligatoriamente solo nel 2022 ma consentendo così un immediato risparmio di carburante e di inquinamento.

Il settimanale europeo della Testata Regionale prosegue quindi con due focus glocal : il primo sull’agroalimentare,settore in cui ,secondo la Coldiretti prosegue la “disfida” italo francese nei prodotti a denominazione europea protetta e di eccellenza: l’Italia è saldamente in testa per numero di produzioni ma,sottolinea da Bruxelles dove ha avuto una seruie di incontri con europarlamentari e stakeholders del settore,il Presidente dell’organizzazione agricola Prandini “solo il marchio di origine fa la differenza sui mercati globali” e spiega gli obiettivi del nuovo consorzio europeo “Origin”, menre l’europarlamentare del m5S ospite di Dario Carella spiega,cifre alla mano, perché sono inaccettabili per il settore agricolo i tagli alla Pac previsti dalla Commissione Europea nel nuovo bilancio pluriennale.

Il secondo focus prosegue in viasta delle elezioni europee , le riflessioni du 2Quale Europa sarà”: l’opinione è quella di Sergio Cofferati,europarlamentare del gruppo dei Socialisti e dei Democratici.

Concluderà la puntata di RegionEuropa la rubrica “OPPORTUNITÀ EUROPA” di Antonio Silvestri che intervista Alessandra Antognelli, dello sportello Europe Direct Umbria: si fa il punto sui tirocini e gli stage previsti nel 2019 nelle istituzioni dell’UE, un’opportunità già utilizzata da migliaia di giovani europei che hanno lavorato alcuni mesi all’interno degli uffici non solo della Commissione ma anche di tanti altri Enti dell’Unione europea.