RegionEuropa 18 dicembre 2016

Quarant’anni dopo Emilio Colombo l’Italia avrà nuovamente la Presidenza del Parlamento Europeo . i due maggiori partiti,quello socialista e quello popolare hanno infatti indicato per la successione al tedesco Martin Schultz, il Capogruppo dei socialsiti e democratici all’assemblea legislativa di Strasburgo Gianni Pittella del PD e il vice Presidente vicario della medesima Antonio Tajani di Forza Italia. Domenica 18  a Regioneuropa, il settimanale della Tgr a cura di Dario Carella in onda dalle 11,30 a mezzogiorno su Rai 3 ed in live streaming sul web ai siti www.rainews.it/TGR e www.regioneuropa.blog.rai.it , prima sfida fra i due candidati, che spiegheranno il modello europeo a cui intendono ispirarsi e quale,a loro paere, dovrà essere il ruolo di un Parlamento Europeo che sappia nuovamente riavvicinare la politica ai cittadini.

Il settimanale europeo della Testata Regionale si occupa quindi di glocal, ossia del locale dei territori italiani che si fa globale nella sfida in europa e non solo: un reportage di Antonio Silvestri dalla Puglia racconta il lavoro notturno per la racolta delle olive, onde per poter far fronte agli ordinativi dell’export, in un anno definito generalmente di magra in cui il nostro Paese rimarrà ben al di sotto della quota di consumo interno. Ma nella regione più vocata per questa coltivazione stanno iniziando a prendere piede gli impianti ad alta densità, oliveti forse con meno fascino di quelli tradizionali, ma sicuramente, dicono gli addetti ai lavori, più redditizi e competitivi, soprattutto rispetto alla Spagna dove gli oliveti superintensivi raggiungono già i 200mila ettari. Nel servizio Giuseppe Leone, produttore e frantoiano mostra alcune innovazioni inserite nella filiera, un altro produttore, Michele Pangia, rileva le difficoltà attuali a far quadrare i conti senza l’innovazione e il vicepresidente del Consorzio nazionale olivicoltori di Foggia, Leonardo Leonetti, sottolinea come la produzione biologica possa diventare strategica per aggiungere valore.

Dario Carella invece racconta l’esperienza della FERB Europa, la Onlus guidata dal Professor Franco Cammarota . che sta mettendo insieme in rete ,a partire dagli ospedali taliani di Trescore Balneario e Gazzaniga, con le università di Liegi,Homburg e Roma,una filiera di ricerca medico scientifica sulle malattie neurodegenerative dell’età anziana, come l’Alzhaimer ed il Parkinson nonché nuove cuore per l’uscita dal coma : “ si tratta afferma a RegionEuropa il Professor Cammarota, “ di una delle poche ma positive collaborazioni fra pubblico e privato in questo campo. :’Europa è un continente che invecchia sempre più e ad una velocità costante e le cure sono sempre più costose. La ricerca ,finanziata anche da organismi privati,è fondamentale per restituire ad una vita normale chi nella terza e quarta età vioene colpito da patologie che non solo aggravano le condizioni della persona colpita,ma anche quelle dei familiari”. E’ quanto accade a Brescia,per esempio,come racconta il servizio di Pierluigi Ferrari.

In conclusione di RegionEuropa l’appuntamento con “Imprese e Territori” : tra le segnalazioni della rete italiana di Enterprise Europe Network un importante evento nel settore moda e tessile, ad Amsterdam, offerte e richieste di tecnologia, indirizzate alla PMI.