RegionEuropa di domenica 22 maggio 2016

Le conseguenze delle decisioni prese a Bruxelles dalle Istituzioni europee nei territori locali italiani sono al centro della puntata di RegionEuropa, il settimanale europeo della Tgr a cura di Dario Carella, in onda domenica 22 maggio su Rai Tre dalle 11,30 a mezzogiorno ed in live streaming sul web ai siti www.rainews.it/TGR e www.regioneuropa.rai.it. .

In apertura il servizio di Antonio Silvestri sulla difesa del suolo e l’ irrigazione ecocompatibile con due esempi concreti che si sono avvalsi dei fondi europei attraverso il raggiungimento degli obiettivi fissati da Bruxelles: è la realtà  dei Consorzi di bonifica italiani che cercano di avviare i numerosi progetti che hanno come obiettivo prioritario quello di prevenire il dissesto e fornire acqua all’agricoltura facendo formazione per gli agricoltori e aiutandoli ad evitare sprechi e costi alti in termini di economici e di salvaguardia dell’ambiente.

A Regioneuropa intervengono Caterina Truglia, dell’Associazione Bonifiche, e Federica Lopez, presidente del Consorzio Tevere Agro Romano, che racconta l’esperienza di un territorio complesso, tra la foce del Tevere e l’Aeroporto internazionale di Fiumicino.

Sempre in apertura del settimanale europeo della Testata regionale altri due racconti di esperienze concrete: il primo riguarda le conseguenze positive per l’industria italiana che si realizzano grazie il voto contrario del Parlamento Europeo al riconoscimento alla Cina dello status di economia di mercato : ne parlano gli europarlamentari Patrizia Toia,Massimiliano Salini,David Borrelli e i due Vice Presidenti italiano dell’Europarlamento Sassoli e Tajan : il no alla Cina rasserena ,come spiega il servizio da Terni di Valentina Antonelli le prospettive produttive ed industriali future delle acciaierie di Terni,in Umbria; il secondo racconto,autore Roberto Troian, spiega come un raro e del tutto tipico prodotto dell’agroalimentare del territorio,l’asparago bianco ticines,abbia ottenuto il riconoscimento europeo IGP.

Lungo l’asse Italia Bruxelles si stanno sviluppando concretamente due macroregioni costituite dalla Commissione Europea: sono l’alpina e la ionico adriatica,le cui cui prospettive sono descritte da torino nel servizio di Michele Ruggiero e in una intervista di Dario Carella al direttore dell’Ufficio del Parlamento Europeo in Itlia Gianpaolo Meneghini : anche in qusto quadro si delinea la necessità di avere una clase dirigente proattiva verso le istituzioni europee e la cronaca da reggio Emilia di Paolo Pini descrive in ch modo si possa attuarla con l’ intervista ,dopo due due giorni di seminari all’Univeristà del capoluogo emiliano, al Capogruppo dei socliasti europei Pittella e le testimonianze del Presidente del parlamento Europeo Schultze della Ministro Maria Elena Boschi.

In conclusione della puntata di RegionEuropa l’appuntamento con “UE IMPRESE E TERRITORI” , spazio in collaborazione con la Rete Enterprise Europe Network un evento business to business per le PMI del settore tessile abbigliamento, richieste di tecnologia e opportunità commerciali.