RegionEuropa domenica 26 ottobre 2014

Comincia con un reportage di antonio Silvestri dedicato al programma Erasmus e al successivo ingresso nel mondo del lavoro per i giovani che lo hanno frequentato la puntata di domenica 26 ottobre di “RegionEuropa”,il settimanale euroeo della Tgra cura di Dario Carella.
Secondo uno studio realizzato a Bruxelles i laureati con esperienza internazionale se la cavano meglio degli altri nella ricerca di un impiego: alla soddisfazione degli studenti per l’esperienza di scambio , si aggiunge quindi quella  dei datori di lavoro che rilevano come chi ha partecipato all’Erasmus abbia competenze trasversali in più rispetto a chi non lo ha frequentato. Inoltre, anche l’esperienza di tirocinio all’estero in più di un terzo dei casi si conclude con l’offerta di lavoro da parte dell’azienda dove si è svolto il tirocinio.
Gli studenti Erasmus sono anche più propensi a cambiare Paese di residenza o di lavoro e la quasi totalità concepisce di vivere all’estero in futuro, un venti per cento in più rispetto a chi non ha partecipato al Programma: tra i problemi evidenziati nel servizio rimane l’esiguità della borsa rispetto al costo della vita di alcuni Paesi. Il programma Erasmus plus, avviato quest’’anno ha comunque un bilancio del 40 per cento in più rispetto al precedente.
Erasmus,che quest’anno è stato ampliato diventando Erasmus Plus con l’inclusione del sottoprogramma per giovani imprenditori,è il programma comunitario di maggior successo nei 28 paesi dell’Unione.
Insieme ad Erasmus,RegionEuropa si occupa quindi di come funziona e a chi si rivolge ,nella pratica, un latro programma europeo,il Porgramma Cosme,dedicato alle piccole e medie imprese stanziate nei territori locali: una sorta di “manuale per l’uso” dei finanziamenti e delle opportunità offerte,con Matteo Lazzarini,segretario della camera di Commercio Belgo Italiana di Bruxelles e l’europrogettista Marcello Missaglia.      
Da Strasburgo e da Bruxelles la cronaca di Dario Carella sul via libera dato dal Parlamento Europeo alla nuova Ecommissione guidata da Junker e  sui lavori del vertice europeo presieduto da Matteo Renzi: i pareri degli europarlamentari italiani Laura Agea del Movimento 5 Stelle,di Mara Bizzotto della Lega Nord,di Gianni Pittella capogruppo dei socialisti europei, e l’opinione di Alessio Pisano,giornalista di EurActiv.it diretto da Giampiero Gramaglia e corrispondente dalla capitale europea del Fatto Quotidiano Web.
Con l’eurparlamentare Sergio Cofferati “RegionEuropa” affronta quindi le problematiche relative all’alluvione a Genova e agli interventi europei in materia di ctastrofi naturali, mentre il direttore dell’Ufficio del Parlamento Europeo a Milano Bruno Marasà racconta l’esperienza fatta in italia con il programma “new jobs”,prima sperimentazione prartica del dibattito teorico che sta animando vari paesi dell’Unione,fra cui Francia,Italia e Belgio, sui cambiamenti che stanno avvenendo nel mondo dei lavori,e non più nel mondo del lavoro,espressione che sembrrebbe appartenere al secolo scorso.  
La puntata di RegionEuropa prosegue quindi ancora con un servizio di Antonio Silvestri sulla fisica ,una scienza che costa ma dei cui studi l’Europa non può fare a meno , anche in italia ,paese in cui i settori basati su questa scienza hanno fornito un contributo considerevole all’economia. Lo spiega uno studio commissionato dalla Società italiana di Fisica , e che viene commentato dal Presidente dell’Istituto nazionale di Astrofisica, Giovanni Bignami.
Il professor Bignami ricorda come, la ricerca italiana porti a casa meno di quello che dà all’Europa e come, a causa del turn over al 50 per cento, il numero dei ricercatori italiani è più basso rispetto a quello dei grandi Paesi UE, e rileva anche un altro problema del nostro Paese, la mancanza di contributi privati alla ricerca, basata soltanto sull’esile percentuale di finanziamento pubblico.
In conclusione del settimanale europeo della Tgr , l’appuntamento con gli “Angoli d’Europa” Firmati da Anna Di Benedetto : un omaggio, a Igor Mitoraj recentemente scomparso, le cui sculture raccontano le origini stesse dell’arte Europea .
RegionEuropa è in live streaming ai siti www.regioneuropa.rai.it  a cura di Claudio Lanza e www.tgr.rai.it a cura di Mario Fatello ed è sottotitolata per i non udenti alla pagina 777 di Televideo.