RegionEuropa domenica 28 settembre 2014

I sottosegretari Gozi e Del Rio a “RegionEuropa”,il settimanale europeo della Tgr a cura di Dario Carella affrontano, domenica 28 settembre su rai 3 dalle 11,3° a mezzogiorno, ed in live streaming sul web ai siti www.rai.it, www.regioneuropa.rai.it a cura di Claudio Lanza e www.tgr.rai.it a cura di Mario Fatello, i temi dei fondi di coesioni e del superamento del vincolo del 3% per gli investimenti in cofinanziamento da parte delle regioni.

La coesione economica e sociale, spiega il servizio di Antonio Silvestri, vale in Europa ben 450 miliardi di Euro ed è un pilastro fondamentale per la crescita economica e la sua importanza è stata ribadita dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Delrio, in audizione alla Commissione Politiche Regionali del Parlamento Europeo:. Gli obiettivi principali nel periodo 2014 – 2020 sono l’efficienza energetica, l’occupazione e il sostegno alle piccole e medie imprese. Nel corso del suo intervento al Parlamento Delrio ha anche affrontato l’opportunità di escludere dal calcolo del deficit la quota di cofinanziamento nazionale, un’operazione di coerenza l’ha definita, con le politiche a favore di investimenti in crescita e occupazione. Il sottosegretario alle Politiche europee Sandro Gozi ha invece rilevato come l’Italia stia anche rafforzando la capacità di spesa per utilizzare al massimo dei Fondi vitali per lo sviluppo.

Intanto, il  sesto Rapporto sulla Coesione rileva come grazie ai Fondi europei sono stati creati 600mila posti di lavoro, fornito supporto a 80mila imprese, portato la banda larga a cinque milioni di cittadini e migliorato l’approvvigionamento di acqua potabile per oltre tre milioni di persone.

A sostenere la posizione del governo italiano sul cofinanziamento e il vincolo del 3% è l’intero Pse,secondo gruppo parlamentare all’Europarlamento,il cui capogruppo Gianni Pittella,intervistato da Dario Carella a Strasburgo, afferma senza mezzi termini “ o Junker e la Commissione Europea sostengono le ragioni dell’Italia,della Francia, della polonia e di molti altri paesi dell’Unione sullo svincolo dal 3% delle opere in cofinanziamento, oppure il voto del Pse alla nuova Commissione Europea è tutt’altro che scontato”. Parole che alla viglia delle audizioni dei nuovi Commissari che cominciano lunedì a Bruxelles stanno creando un vivace dibattito nel Partito Popolare Europeo dove molti chiedono di mettere definitivamente in soffitta la linea del rigore a tutti i costi.

Sempre da Strasburgo Antonio Tajani,Vice Presidente vicario del Parlamento Europeo,spiega perché l’Italia è stata sottoposta alla procedura di nfrazione europea per il mancato rispetto della direttiva sui ritardi dei pagamenti della PA, mentre l’esperto in europrgettazione Marcello Missaglia,intervistato da Dario Carella, spiega le opportunità per le PMI offerte dal programma europeo Horizon 2020.

Concluderà la puntata di RegionEuropa un servizio di Antonio silvestri sulla notte europea dei ricercatori, un appuntamento promosso dalla Commissione Europea che da nove anni vuole facilitare il confronto tra la scienza e i cittadini e che coinvolge ventidue città in Italia e 300 in Europa. A Regioneuropa la presentazione dei cinque progetti principali tra i quali il primo classificato in Europa, ideato dall’Associazione “Frascati Scienza” che ha coinvolto 11 centri di ricerca universitari e che ha come tema la sostenibilità. In occasione della presentazione della manifestazione è stato anche sottolineato come i due terzi dei cittadini italiani vogliano sapere in cosa consiste l’attività dei ricercatori.