RegionEuropa domenica 29 giugno 2014

La cronaca, le conclusioni e le riflessioni sui risultati del vertice europeo dei capi di stato e di governo dell’UE tenutosi questa settimana a Bruxelles apriranno domenica 29 giugno la puntata di RegionEuropa, il settimanale europeo della Tgr a cura di Dario Carella, in onda su Rai Tr dalle 11,30 a mezzogiorno e in diretta streaming sul web ai siti della Rai www.regioneuropa.rai.it a cura di Claudio Lanza e www.tgr.rai.it a cura di Mario Fatello.

Il servizio sui risultati del vertice europeo proporrà direttamente dalle voci del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e del Vice Presidente ad interim del Parlamento Europeo Gianni Pittella la spiegazione dei contenuti del dossier sull’ Europa che cambia , sostenuto fortemente dal nostro paese,all vigilia dell’assunzione della presidenza semestrale dell’Unione,dal primo luglio al 31 dicembre prossimi, e un reportage di Antonio Silvestri spiegherà quali saranno le issues del semestre italiano,illustrate sempre da Renzi e Pittella ,alla vigilia del vertice europeo, al Capo dello Stato Giorgio Napolitano, che

ha sottolineato come l’impegno italiano non sia di mera celebrazione della continuità storica ma consapevole della crisi in cui è giunta la costruzione europea , ai componenti il Consiglio dei Ministri e agli altri vertici istituzionali italiani : tra i temi quello delle politiche sull’immigrazione e sui diritti di asilo,posto all’attenzione del nostro paese e dagli altri partner europei dal Partito Popolare Europeo attraverso l’indicazione dell’europarlamentare italiano Giovanni la Via, Capogruppo del NCD all’Europarlamento: intervistato da Dario Carella,La Via annuncia che il PPE chiederà al nuovo presidente della Commissione Europea di indicare un Commissario che abbia il portafoglio specifico per l’Immigrazione, in modo che il tema non sia più lasciato alla sola gestione del governo e delle istituzioni locali italiane,in particolare di quelle della Sicilia.

E di quali riflessi avrà il semestre italiano di presidenza dell’UE per i territori locali ancora Antonio Silvestri ne parla ,sempre a RegionEuropa, con il sottosegretario alle Politiche Europee Sandro Gozi, che ha preso parte alla presentazione dei risultati di una sintesi dei temi principali emersi durante la lunga serie di dibattiti sul futuro dell’Europa, organizzati dall’Ufficio italiano della Commissione Europea con oltre 12mila partecipanti soprattutto nel corso della recente campagna elettorale .Secondo i risultati della ricerca, in Italia il 79 per cento dei cittadini ritiene che le proprie opinioni non siano rappresentate dall’UE, ma  alivello locale vi sono tendenze comuni per territori aggregati: secondo Gozi dai dibattiti si rileva come si sia spesso inconsapevoli di quanto si sia europei nella vita quotidiana e la consapevolezza si costruisce partendo dalle scuole.

Aquacoltura ed eccellenze dell’agroalimentare italiano in Europa nel settore dei salumi e gli  “Angoli d’Europa” di Anna Di Benedetto concluderanno il settimanale europeo della Tgr