RegionEuropa domenica 31 marzo 2013

Puntata speciale di “RegionEuropa”,il settimanale della Tgr curato da Dario Carella,domenica 31 marzo alle 11,30 su Rai Tre, dedicata alle tradizioni sacre e non solo della Pasqua e della Settimana Santa nei territori del local europeo, dall’Italia alla Spagna,ai paesi del nord come la Norvegia. Il reportage di apertura firmato da Antonio Silvestri racconta ,soprattutto con le immagini, i riti religiosi più suggestivi della tradizione cattolica nelle regioni mediterranee dell’Ue e in quelle di rito protestante del nord, in particolare nella penisola scandinava.
Ma insieme al sacro il reportage mostra anche l’aspetto legato alle tradizioni gastronomiche di questo periodo che vede al centro il tripudio delle uova, considerate sin dalla più remota antichità simboli di vita e di fertilità. Sono tradizioni legate all’uso di elementi semplici ,di cucina cosiddetta “povera” , come sottolineano a “RegionEuropa” i rappresentanti delle organizzazioni degli agricoltori , e come racconta a Dario Carella,che lo ha incontrato a Bruxelles, un europarlamentare italiano Niccolò Rinaldi, vice presidente del gruppo dei Liberali, terzo gruppo dopo popolari e socialisti a Strasburgo, che insieme ai suoi 26 colleghi ha scrtto un divertente volumetto che riporta ,una per paese, una ricetta di “cucina povera”, “utilissima,sottolinea Rinaldi,in questi tempi di crisi senza fine”.
Di uova,ma di uova molto ,molto più preziosi racconta la storia in “Angoli d’Europa” Anna Di Benedetto: sono infatti le uova di Fabergè,immagini straordinarie che fanno sognare, e che arrivano dall’Ermitage di San Pietroburgo, dove il direttore del Museo
Mikhail Piotrovsky annuncia in esclusiva al settimanale europeo della Tgr la decisione di rendere rendere omaggio, nel 2014, all’Orafo della corte degli Zar,con una mostra che si annuncia come un evento mondiale di rara bellezza.
Torna invece al significato più profondamente religioso per i cattolici della Pasqua , il direttore di “Studi Cattolici” e delle Edizioni Ares Cesare Cavalleri che si sofferma in una riflessione sul significato dell’elezione di Papa Francesco e dei primi atti del suo Pontificato,così ditanti dall’ufficialità e che hanno riempito di entusiasmo i fedeli di tutto il mondo.
“RegionEuropa” torna quindi,a partire dalla cronaca del discorso tenuto al Parlamento Europeo riunito in sessione solenne a Strasburgo del Presidente israeliano Shimon Peres,e attraverso le parole dello scrittore Gabriele Nissim,presidente dei “Giusti d’Europa” ripropone le immagini della prima giornata europea dei Giusti celebrata,ancora alla presenza del Presidente israeliano a Bruxelles, mentre
Franco D’Alfonso, editorialista del settimanale on line “arcipelagomilano.org” racconta la storia del binario 21 ,il binario sotterraneo della stazione Centrale di Milano da cui partivano per i campi di sterminio gli ebrei italiani, nascosto alla vista dei normali frequentatori della stazione ferroviaria,dopo la promulgazione delle leggi fasciste mussoliniane sulla difesa della razza.
Infine il Vice Presidente vicario del parlamento europeo Gianni Pittella e la vice presidente del Comitato economico e sociale dell’Ue Annamaria Darmarin presentano ,in esclusiva, i risultati del progetto europeo realizzato con il contributo di una decina di università dei 27 che hanno la caratteristica si essere università molto legati ai loro territori,come l’università calabra di Cosenza: il progetto europeo,che passa ora,annuncia Pittella,alla fase operativa con 5 cantieri di lavoro concreti, si chiama non a caso “ cinque idee per una europa più giovane”,e vedrà il coinvolgimento nelle dotazioni finanziarie di tutte le istituzioni UE,un successo-afferma ancora il numero due dell’Europarlamento- molto importante per il nostro sistema paese.
Concluderà la puntata di “RegionEuropa” Antonio Silvestri che con il Ministro dell’Agricoltura Catania fa il punto sulla nuova Pac dopo la bocciatura dell’Europarlamento. Tra i punti più importanti che rappresentano un passo avanti rispetto alla proposta originaria del Commissario Ciolos,  su temi come la definizione dell’agricoltore attivo, la convergenza interna, lo sviluppo rurale e il greening. Tra gli obiettivi ancora da raggiungere, il sistema di sostegno accoppiato da estendere a tutti i prodotti e non solo ad una lista ristretta e l’indicazione obbligatoria dell’origine sulla quale non si sono fatti progressi.
“RegionEuropa” è on live e in live streaming ai siti www.regioneuropa.rai.it a cura di Claudio Lanza e www.tgr.rai.it a cura di Mario Fatello.