RegionEuropa domenica 27 gennaio 2013

Puntata speciale domenica  27 gennaio di  RegionEuropa il settimanale della Tgr a cura di Dario Carella con il diaro di viaggio in Sudan del vice presidente vicario del Parlamento Europeo Gianni Pittella,in missione su invito di Gino Strada fondatore di Emergency, che nel paeseafricanogestisce l’unico centro ospedaliero di cardiochirurgia,soprattutto infantile,del centro Africa. E’ un racconto accorato e drammatico quello del numero due dell’Europarlamento,che rappresenterà l’assemblea legislativa di Strasburgo in Cile al vertice fra l’Unione Europea e i paesi del cono sud dell’America Latina : drammatico per le condizioni in cui operano i medici volontari di Emergency, che curano bambini con malattie infettive mortali che colpiscono il cuore e che hanno bisogno di interventi di altissima specializzazione per la sostituzione delle valvole mitraliche. Pittella intervistato a Strasburgo da Dario Carella durante la prima sessione dell’anno del Parlamento Europeo svoltasi a Strasburgo la scorsa settimana annuncia una raccolta di fondi a livello europeo attraverso l’ associazione “Prima Persona” da lui presieduta e auspica una nuova politica estera dell’Ue verso il continente africano,dove la Cina è massicciamente presente con aiuti e programmi di assistenza insieme a programmi di investimento. Il Sudan,come altri paesi centro africani, possiede infatti non solo grandi riserve di petrolio e altre materie prime dell’energia ma è anche uno dei pochi paesi dove sono stati scoperti i giacimenti delle cosiddette “terre rare”,materiali come il strategico silicio che serve per i computer e gli altri strumenti di uso quotidiano dell’internet technology. L’Ue,aggiunge il vice presidente vicario dell’Europarlamento, deve inoltre occuparsi della drammatica situazione dei profughi, a partire dal campo nei pressi di Karthum, che ospita 300 mila profughi in condizioni materiali più che disumane,afferma Pittella: “sono condizioni infernali,del tutto inimmaginabili per chi vive nel ricco occidente”.
RegionEuropa si occupa quindi della questione del marchio “Made IN” riportato all’attenzione dell’assemblea legislativa europea dalla vice presidente della Commissione per il Commercio Internazionale, Cristiana Muscardini,insieme agli europarlamentari Rinaldi e Susta, ospitando nello studio virtuale della  Rai di Milano, Michele Tronconi, il presidente diSistema Moda Italia,l’associazione degli imprendtori del tessile edabbigliamento aderenti a Confindustria, per i quali il marchio “made IN” è strategico, in quanto garanzia nelle esportazioni della qualità e dell’eccellenza dei manufatti di alta gamma ,prodotti nei distretti industriali locali del nostro paese. “Di fronte alla Germania che guida i paesi del nord Europa che bloccano ilprovvedimento – sostiene Tronconi- il nostro sistema paese deve fare squadra e non lasciare soli i rappresentanti al Parlamento Europeo. Tessile ed abbigliamento,con il calazaturiero, sono strategici per il nostro export e non hanno mai delocalizzato né aziende nèproduzioni,proprio perché la garanzia dieccellenza della qualità risiede nella manifattura italiana”, e chiede un rinnovato impegno in questo senso al prossimo governo.
Antonio Silvestri è andato invece in provincia di Salerno ,a Montecorvino Rovella, dove gli studenti dell’istituto “Glorioso” fanno apprendistato in campo turistico per imparare un mestiere e affrontare più facilmente la ricerca di un lavoro, grazie ai finanziamentieuropei del PON, il Programma Operativo Nazionale “competenze per lo sviluppo” che ha permesso loro di vivere direttamente un’esperienza di lavoro come addetti al ricevimento e manager alberghieri a Ischia e a Milano. In un momento in cui la disoccupazione giovanile al sud supera il 50 per cento, queste iniziative cercano di formare giovani con competenze e curricula, ricercati da molte aziende del settore turistico. Contemporaneamente, si cerca di avviare sul territorio persone formate e particolarmente vocate all’innovazione che stimolino una nuova offerta turistica adeguata alle esigenze di una domanda in continuo cambiamento. Il Pon ” competenze per lo sviluppo” prevede anche la formazione linguistica indispensabile per lavorare in questo campo. Il progetto è stato inoltre realizzato con la collaborazione degli imprenditori locali del settore.
L’ “Opinione” di Fabrizio Binacchi sul rilancio in Italia delle strutture di “Europe Direct” e gli “Angoli d’Europa” concluderanno la puntata del settimanale europeo della Tgr.
Anna Di Benedetto ha visistato la mostra in corso alla Biblioteca Nazionale di Roma dal titolo  :” Santi, Sultani e Gran Capitani in camera mia”,rivelando la ragione di questo titolo così particolare :  inediti  ritrovati dall’Archivio di Elsa Morante.  La curatrice della mostra, Giuliana Zagra  parla di una iniziativa che si lega alla tradizione di altri paesi  europei : un viaggio  nella scrittura della Morante,anche di quella infantile con  suoi primi scritti . Nel centenario dalla nascita  questa è un’occasione per scoprire anche inediti e manoscritti preparatori dei grandi romanzi della scrittriceitaliana.