RegionEuropa domenica 6 gennaio 2013

Primo appuntamento del 2013 domenica 6 gennaio su Rai tre alle 11,30 con “RegionEuropa” il settimanale della Tgr a cura di Dario Carella che si occupa dei rapporti fra le Istituzioni europee ,Parlamento,Commissione,comitato delle Regioni,ed i territori locali italiani, un rapporto ormai strettissimo in base al principio di sussidarietà statuito dal Trattato interistituzionale di Lisbona in vigore nei 27 paaesi membri dell’Ue.

Fra i temi cruciali del 2013,la nuova Pac,la politica agricola europea, la cui approvazione slitterà quasi certamente al prossimo anno, ultimo delle legislatura per l’Europarlamento e la Commissione,date le divergenze per ora insanabili fra i paesi del nord guidati da Germania e Gran bretagna che voglioni i consueti tagli e quelli dell’area mediterranea,Italia e Francia in testa, che pretendono invece,d’accordo con le organizzazioni del settore, una Pac rivolta alla crescita,con finanziamenti mirati alla difesa delle produzioni di qualità, anche perchè l’agricoltura è oggi l’unito settore in cui cresce l’occupazione,e la crescita non si può implementare con le politiche recessive della cancelleria tedesca.

E’ questa l’opinione espressa in una intervista ad Antonio Silvestri, dal Presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo Paolo De Castro, che annuncia a “RegionEuropa” che a fine gennaio sarà votata la controproposta della Commissione Agricoltura, dove da oltre 7500 emendamenti si è scesi a un centinaio, che contiene notevoli differenze rispetto al documento iniziale del Commissario Ciolos. De Castro sottolineache sono stati affrontati diversi temi prioritari come la riduzione dei costi e la semplificazione per le aziende che, al contrario, con la proposta Ciolos, subirebbero un aggravio; esaminata anche la flessibilità nell’applicazione e le soluzioni a crisi di mercato e gestione dei rischi. 

La questione delle nuova Pac,del resto, non è il solo tema caldo che la Presidenza irlandese dell’Ue si trova in eredità nel proprio semestre iniziato a Capodanno: non esiste,infatti,ancora alcun accordo fra Parlamento,Commissione e Consiglio sul bilancio europeo 2013/2020: anche qui si confrontano le tesi dei rigoristi a senso unico,Germania e Gran Bretagna, con chi ,come Italia e Francia,guida invece il fronte maggioritario dei paesi europei che vogliono l’implementazione di politiche rivolte alla ripresa conomica e alla crescita per favorire la coesione economica  e sociale anche attraverso la riconferma delle dotazioni finanziarie dei fondi destinati all rgioni e alla coesione territoriale.

Dario Carella,in collegamento dalla studio virtuale del Cptv Rai di Milano,per la regia di Gloria Ganassin e la direzione di produzione di Riccardo Perani,ne parla con il saggista Ludovico Festa e il direttore di “Critica Sociale-Colloqui Italo Britannici ” Ugo Finetti, a cui si accompagna il commento del direttore dell’Agenzia Asca Gianfranco Astori.

Coniugare sostenibilità del territorio e competitività delle imprese è l’ obiettivo del progetto di cooperazione europea

 “Leader Territori che fanno la cosa giusta”, lanciato nei giorni scorsi a Campobasso e promosso dal Gruppo d’azione locale “Molise verso il 2000”  in collaborazione con altri Gal italiani. Il reportage ralizzato in Molise da Antonio Silvestri mostra come con questo progetto si intenda favorire anche l’incontro tra aziende e ricerca e incentivare le Amministrazioni locali a promuovere la sostenibilità. 

Il Vice Presidente vicario del Parlamento Europeo Gianni Pittella è ospite quindi da Bruxelles di Dario Carella e commenta l’iniziativa “Facciamo un pacco alla camorra” presentata al Presidente dell’Assemblea legislativa di Strasburgo Martin Schultz, dai ragazzi dell’ associazione “NCO- Nuovo Commercio Organizzato” che producono agroalimentar e beni di consumo nei terreni sequestrati alla camorra e alla criminalità organizzata.

chuidono la puntata di “RegionEuropa” il servizio di Gabriella Susanna sulla cerimonia svoltasi a Roma nella sala della promoteca Capitolina della 42esima edizione della Gionata d’Europa, organizzata dal Centro Europeo per il Turismo, patrocinata da Roma Capitale e dalla Provincia, ha consegnato il Premio Personalità Europea 2012 a diversi rappresentanti dello spettacolo, della cultura, dello sport e del giornalismo.Un riconoscimento che vuole essere un attestato di stima per i risultati professionali raggiunti nei diversi settori. Tra i giornalisti Rai premiata Anna Di Benedetto  inviato speciale per la cultura della TGR e firma di “RegionEuropa” con gli “Angoli” che questa settimana ci portano fra le magie di Antonio Canova.

“RegionEuropa” è in live streaming e on line ai siti www.regioneuropa.rai.it  a cura di Claudio Lanza e www.tgr.rai.it a cura di Mario Fatello e su Twitter.