RegionEuropa domenica 8 aprile 2012

E’ dedicata alla persecuzione di cristiani nel mondo ed in particolare in Nigeria la puntata di “RegionEuropa”,il settimanale europeo della Tgr a cura del vice direttore dei tg regionali della Rai Dario Carella,in onda la domenica di Pasqua,8 aprile,dalle 11,40 su Rai Tre.
Ospite in studio a Bruxelles,nella sede del Parlamento Europeo,il capogruppo del PdL e vice presidente del Partito Pololare Europeo Mario Mauro,recentemente tornato da una missione diplomatica europea in Africa, racconta la terribile realtà dei cristiani nigeriani sottoposti ad assassini e massacri da parte di un gruppo terrorista islamico,che punta a far fuggire i cristiani dalle loro regioni per impossessarsi delle enormi ricchezze,in primis il petrolio,che vi sono nel sottosuolo delle regioni da loro abitate.
Il capogruppo del PdL ha fatto votare,per la prima volta nella storia delle istituzioni europee,una risoluzione a favore della liberta religiosa,intesa come bene primario per l’azione dell’Ue nel mondo e soprattutto nelle aree di grave crisi.
Antonio Silvestri racconta la storia di Antonianna Semeraro, 10 anni, alunna della Scuola elementare di Martina Franca (TA) che darà il suo nome ad uno dei satelliti che faranno parte di “Galileo”, il sistema di navigazione promosso dall’Unione europea .
La bambina con un disegno-collage ha infatti vinto il concorso, bandito in tutti gli Stati dell’Unione, per dare un nome a ciascuno dei 27 satelliti, uno per ogni nazione: nel corso della premiazione, il Vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, ha ricordato come il Premio intende appassionare le giovani generazioni alla scoperta dello spazio, alla navigazione satellitare e all’uso di tecnologie innovative.
I nomi ai satelliti saranno via via attribuiti seguendo l’ordine alfabetico dei Paesi d’appartenenza.
Pino Arlacchi ,europarlamentare della Sinistra Democratica all’assemblea di Bruxelles e Starsburgo, spiega invece le eccellenze della regione Calabria nell’uso dei fondi europei,con una iniziativa che ,nella sede del Parlamento Europeo,ha visto partecipare con uan sorta di storia orale decine di amministratori locali della regione.
Ancora un reportage di Antonio Silvestri porta a “RegionEuropa” l’esperienza europea delle Coop soprattutto di quelle che fanno parte del comparto agroalimentare, dove cresce il bisogno di puntare soprattutto sulle esportazioni. Nella cooperazione agroalimentare,infatti, le alleanze tra le Centrali cooperative sono già sviluppate ma ora è necessario trovare spazi di integrazione a livello europeo indispensabili di fronte a quella che sarà la nuova politica agricola comune che partirà dal 2013.
A “Regioneuropa” intervengono Giovanni Luppi, presidente riconfermato dell’organizzazione, e Paolo Bruni, presidente della Confederazione delle cooperative europee.
Infine Anna Di Benedetto in “Angoli d’Europa” porta le telecamere del settimanale europeo della Tgr nelle sale del Chiosto del Bramante a Roma dove è in corso la mostra “Mirò poesia e luce” per svelare la vita e le opere dell’artista catalano: non solo olii e dipinti ma anche sculture ,terrecotte e acquarelli in oltre ottanta capolavori mai visti prima in Italia. A guidare nel percorso della mostra la curatrice Maria Luisa Cacho, che spiega come la mostra illustri la fase più matura della carriera artistica di Mirò, che si stabilì a Palma di Maiorca per legarsi insossolubilmente alla sua terra.
“RegionEuropa” è on line,a cura di Claudio Lanza, al sito della Rai www.regioneuropa.rai.it ed è sottotitolata per i non udenti alla pagna 777 di Televideo.