RegionEuropa domenica 12 febbraio 2012

Gianni Pittella,Vice Presidente Vicario dell’Europarlamento,Pd,e Mario Mauro,capogruppo a Strasburgo del Pdl,sono gli ospiti a Bruxelles di “RegionEuropa”, il settimanale europeo della Tgr a cura del Vice Direttore dei tg regionali della Rai  Dario Carella , in onda domenica 12 febbraio alle 11,40 su Rai Tre.
Con Pittella e Mauro verranno affrontati i temi al centro dell’ultimo vertice dei capi di stato e di governo dell’Ue svoltosi il 30 gennaio scorso ed in particolare le differenze che ancora permangono fra il Parlamento Europeo e la Commissione Esecutiva sul nuovo trattato interistituzionale la cui firma è prevista per marzo e a cui aderiranno 25 nazioni: Gran Bretagna e Repubblica Ceca ,infatti, ne resteranno fuori.
Per Mauro e Pittella , l’esecutivo comunitario e i governi nazionali devono fare di più,per mettere al centro dell’azione europea la crescita economica,gli investimenti in infrastrutture ed un grande eprogramma sociale per il lavoro ai giovani.la cui percentuale di disoccupazione,secondo i dati Eurostat,rasenta ormai il 20%.
Continua invece ad essere superstar pur nella crisi il settore tessile italiano in Europa e nel mondo,dove all’eccellenza delle produzioni si accompagna una alta capacità di esportazione delle aziende del settore ed una capacità di innovazione degli imprenditori e dell’intero sistema che ha pochi paragoni nell’industria manifatturiera.Lo dicono i dati della quattordicesima edizione di Milano Unica,la fiera europea del settore,che ha visto la presenza nel capoluogo lombardo di 440 espositori e di oltre ventimila byuer provenienti da Francia, Germania, Gran Bretagna, Cina e Stati Uniti: a “RegionEuropa” ne parlano il presidente di Milano Unica Silvio Albini,il presidente di Sistema Moda Italia Michele Tronconi e il presidente di IdeaBiella Pier Luigi Loro Piana.
Infine,Antonio Silvestri,con un reportage,è andato a vedere come funziona oggi il sistema delle bonifiche,che,nato in Italia 150anni fa per fornire irrigazioni ai campi e igiene sul territorio, ha via via assunto ruoli nuovi, anche nella salvaguardia dell’ambiente, diventando un modello in Europa.
Un modello studiato da delegazioni straniere perché i Consorzi di bonifica si occupano anche di difesa del suolo e soprattutto di prevenzione. Ma rispetto ad altri Paesi gli investimenti in questo campo sono esigui e c’è bisogno di un nuovo piano nazionale,come sottolinea il Presidente dell’Associazione nazionale delle bonifiche, Massimo Gargano.
“RegionEuropa” è on line,a cura di Claudio Lanza,al sito della Rai www.regioneuropa.tgr.rai.it ,sito realizzato da Rai Net.