Sommario RegionEuropa domenica 26 giugno 2011

Il mondo agricolo europeo, in attesa delle imminenti decisioni finali della Commissione di Bruxelles sulla nuova Pac,la politica agricola comune che debutterà dal 2013, si interroga sui rapporti con le catene della grande distribuzione, uno sbocco di mercato fondamentale, che nei diversi paesi dell’Unione si relaziona tuttavia con modalità diverse con i produttori agricoli. Tra questi vi sono anche le cooperative agricole, che nel 2010 hanno reagito positivamente alla crisi salvaguardando l’aspetto mutualistico che è loro caratteristico. E’ con un reportage di Antonio Silvestri dedicato a questi temi che si apre la puntata di domenica 26 giugno di REGIONEUROPA, il settimanale europeo della Tgr a cura del vice direttore dei Tg regionali della Rai Dario Carella,in onda alle 11,45 su Rai Tre. Nel servfizio di Antonio Silvestri le interviste al Ministro delle Politiche Agricole Saverio Romano,che ha avviato un tavolo di confronto con i rappresentanti della grande distribuzione al quale parteciperanno anche regioni, produttori e organizzazioni di categoria, dove saranno esaminati temi molto sentiti, come la vendita nelle catene distributive dei prodotti chilometri zero o il fenomeno del sottocosto, all’amministratore delegato di Conad, Camillo De Berardinis che è anche a capo del Copernic,il più grande consorzio europeo di cooperative di distribuzione,e del presidente di Fedagri, Gardini. Dallo studio televisivo del Parlamento Europeo a Bruxelles Dario Carella con Sergio Chiacchella, coordinatore del distretto italiano delle energie rinnovabili, presenta il premio Eco and the City Giovanni Spadolini, organizzato dalla rivissta di politiche ambientali “Energeo” , insieme all’Unione Europea e all’Unesco. L’evento che si svolgerà a Firenze il prossimo 12 novembre premierà i comuni italiani virtuosi che hanno aderito alla direttiva “20-20-20” decisa dalla Commissione Europea per portare ad una riduzione del 20 % entro il 2020 le emissioni di gas serra nell’ambiente e ad un aumento del 20% delle energie rinnovabili ed ecocompatibili nella vita delle città. “RegionEuropa” approda quindi a Varese dove si sono tenute le celebrazioni del 50esimo dalla fondazione della Scuola Europea di Varese,unica scuola finanziata dalla Commissione Europea in Italia,frequentata da alunni di oltre 30 nazionalità. Un patrimonio unico di cultura e formazione ,orgoglio della “città giardino” italiana come sottolineano  ai microfoni del settimanale europeo della Tgr il Sindaco di Varese Fontana e il direttore della scuola il portoghese Mario Da Torre. La puntata di “RegionEuropa” si conclude con una intervista alla pianista ucraino francese Nathalia Romanenko fondatrice dell’associazione europea “Extraordinaria Classica” con sede a Parigi e a Milano che si propone di far conoscere le opere minori dei grandi compositori al più vasto pubblico. Il settimanale della Tgr è on line al sito www.regioneuropa.rai.it, a cura di Claudio Lanza e per la realizzazione di Rai Net.