Sommario RegionEuropa domenica 5 giugno 2011

La strategia ” Europa 2020″ messa in atti dalla Commisisone Europea  offre al sistema imprenditoriale italiano , e soprattutto alle piccole e medie imprese,l’ opportunità di una crescita sostenibile accompagnata da un aumento di competitività: tuttavia resta un grave problema,quello dell’utilizzo pieno dei finanziamenti messi a disposizione da Bruxelle,i quali sono sottoutilizzati soprattuto nelle regioni del mezzogiorno che fanno parte del cosiddetto obiettivo europeo “Convergenza”. E’ quanto ha scoperto Antonio Silvestri, con unchiesta ch apre la puntata di domenica 5 giugno di “RegionEuropa”, il settimanale della Tgr curato da Dario Carella ed in onda su Rai Tre dalle 11,45 a mezzogiorno.
Dal reportage di antonio Silvestri emerge inoltre un ‘altro problema: la capacità delle imprese italiane di attrarre investimenti stranieri in numero sempre maggiore. A questo fine,spiega a “RegionEuropa” il Vice Presidente della Commissione Europea e Commissario all’industria Antonio Tajani,buone notzie arrivano dai primi consuntivi dello “Small Business Act”, il programma finalizzato al rilancio dell’occupazione e della competitività delle piccole e medie imprese europee,che ha fatto registrare un boom di adesioni: ne hanno usufruito sin’ora 100mila PMI e ,secondo i calcoli di Bruxelles, ogni prestito elargito equivale alla creazione di 1,2 posti di nuovo lavoro.
Ancora di economia,ma questa volta nel comparto agricolo,si occupa una intervista di Dario Carella,realizzata al Parlamento Europeo a Strasburgo con il Presidente della Commissione Agricoltura dell’assemblea legislativa europea Paolo De Castro,che mostra un dato in contro tendenza. Nel settore agricolo le aziende del mezzogiorno italiano hanno saputo meglio organizzarsi e fare sistema ed oggi sono leader nel venersi riconosciuti i prodotti a marchio europeo DOP,IGP e STG.
“RegionEuropa” con Pino Nano propone quindi un tuffo nel passato recente tornando a parlare del pontificato di Giovanni Paolo Secondo ,di recente solennemente beatificato a Roma. Spulciano fra documenti degli archivi dell’epoca e in una conversazione con Franco Bucarelli,Pino Nano racconta l’epopea del Pontefice più spiato della storia.  Con le telecamere di una eccezionale esclusiva , il settimanale europeo della Testata rgionale della Rai diretta da Alberto Maccari, è entrato nei caveaux dove i servizi segreti del regime comunista polacco hanno custodito negli anni le intercettazioni delle mille telefonate che Carol Woytila ebbe dal momento in cui divento sacerdote fino alla sua nomina a Cardinale di Cracovia. Sono dossier che rivelano l’ interesse dei grandi sistemi di intelligence comunisti che riferivano direttamente al KGB sovietico, sul ruolo e l attivita di questo Pontefice,il quale con il suo lungo Magistero ha davvero contribuito alla caduta del Muro di Berlino e dei regimi comunisti dell’est europeo.
Gli “Angoli d’Europa” di Anna Di Benedetto approdano invece a Venezia dove l’arte contemporanea trova  un nuovo spazio per mostrare artisti italiani ed europei. Si tratta di uno spazio unico architettonicamente unico : quattro piani nel cuore della città lagunare, con una facciata dove cascate virtuali di acqua raccontano l’estro di un artista italiano conosciuto in tutta Europa, Fabrizio Plessi,
le  forme  inconfondibili delle sculture di Fernando Botero e poi i volti immersi in uno straordinario  classicismo di Igor Mitoraj.
Conclideranno la puntata di “RegionEuropa” le immagini del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano,del Presidente del Consiglio Berlusconi e delle altre autorità politiche ,civili e militari che hanno accolto i Capi di Stato e di Governo di 42 paesi del mondo,venuti a rendere omaggio lo scorso 2 giugno alla Festa della Repubblica italiana in occasione del suo 150esimo compleanno e la secopnda parte dell’intervista allo scrittore Alfredo Marro che nel suo ultimo lavoro “Cervinara 12 secoli di storia”,Edizioni Il Caudino, rievoca il ruolo avuto nel Risorgimento anti bornonico campano dalla famiglia genovese dei Doria, fra i più potenti armatori europei della metà dell’800.
“RegionEuropa” è on line al sito della Rai www.regioneuropa.rai.it a cura di Claudio Lanza e al sito www.tgr.rai.it a cura di Mario Fatello,entrambi realizzati in collaborazione con Rai Net.