Sommario RegionEuropa domenica 3 aprile 2011

Dal giugno del 2009, l’italiano Giuseppe Brienza,gia europarlamentare ed esponente di primo piano del PPE, è alla testa del Public Procurement Network,ovvero della rete europea che controlla il complesso  mondo delle opere pubbliche e dei finanziamenti che arrivano da Bruxelles. Brienza,che è anche il Presidente dell’Autority Italiana di Vigilanza sugli Appalti Pubblici, è ospite domenica 3 aprile,alle 11,45 su Rai Tre, di “RegionEuropa”, il settimanale della Tgr curato da Dario Carella.

In una intervista rilasciata in esclusiva a Pino Nano, Brienza   spiega che dal lavoro investigativo dell’Autority viene fuori un quadro  non certo soddisfacente per l’Italia, dove “sono ancora troppi gli appalti pubblici che vengono assegnati senza una regolare gara d’appalto e la macanza di procedura definita da precise regole europee fa perdere al nostro paese, ogni anno,almeno 2 miliardi di euro ai pubblici uffici. Il presidente del PPN illustra inoltre cosa significa poter disporre della tracciabilità dei flussi finanziari, un sistema che consente oggi all’Italia e agli altri paesi dell’UE di controllare appalto per appalto tutti i finanziamenti assegnati e quindi effettivamente spesi per una qualsiasi opera pubblica realizzata in Italia,fornendo ,contemporaneamente, un deterrente contro la criminalità organizzata internazionale che sugli appalti pubblici ha puntato ,da tempo,  i suoi interessi reali.

Il settimanale europeo della Tgr si occupa quindi,con un reportage di Antonio Silvestri delle discussione in corso a Bruxelles fra le varie istituzioni dell’Unione sulla nuova politica di coesione economica e sociale che entrerà in vigore nel 2013. In Italia,a questa politica europea sono direttamente interessati i territori locali,regioni province e comuni,che hanno già avviato diverse iniziative soprattutto nei settori dell’  agricoltura, nei distretti produttivi o nelle strutture ricettive come gli alberghi. A “RegionEuropa” si parla in particolare del progetto innovativo avviato nel Comune di Riccia, in Molise, che incentiva lo sviluppo di residenze diffuea per anziani.Antonio Silvestri ne parla con il Sindaco di Riccia, Micaela Fanelli, responsabile per l’Anci, l’Associazione dei Comuni italiani, per le politiche di coesione.

Dario Carella ha seguito,invece,nella sede del Parlamento Europeo a Strasburgo la presentazione dei risultati del progetto europeo tranfrontaliero per le scuole superiori “Azione e Memoria” dedicato alla ricostruzione della memoria storica del dissenso antisovietico nei paesi dell’est europa,a cominciare dalla “Primavera di Praga”. Il progetto è stato coordinato da Antonia Grasselli, docente al liceo scientifico “Enrico Fermi” ed è stato illustrato alla presenza del capogruppo del Pdl all’Europarlamento Mario Mauro che per il Partito Popolare Europeo fa parte della Osce,l’Organizzazione di Sicurezza e di Cooperazione Europea.

Infine Paola Colombo fa il punto sullo stato dell’arte dell’Expo 2015,con interviste al Sindaco di Milano Letizia Moratti e ai rappresentatnti del “Centro Studi Grande Milano” Daniela Mainini,Ugo Finetti e Giampiero Borghini insieme al Presidente di FieraMilano Michele Perini.

“RegionEuropa” è on line al sito della Rai www.regioneuropa.rai.it,sito curato da Claudio Lanza e realizzato da Rai Net.