Sommario RegionEuropa domenica 27 marzo 2011

La Vice Presidente del Parlamento Europeo Roberta Angelilli è ospite di “RegionEuropa” ,il settimanale della Tgr , la testata giornalistica regionale della Rai diretta da Albrto Maccari , in onda domenica 27 marzo a cura alle 11,45 su Rai Tre a cura di Dario Carella.
L’esponente del PdL ,euro gruppo del Partito Popolare Europeo, parlerà della sua esperienza alla guida dell’assemblea legislativa di Bruxelles e Strasburgo e farà il punto sulla lotta in Europa ai siti internet pedopornografici. Di questa vera e propria battaglia,che ha visto i paesi del nord Europa porre non pochi ostacoli in nome di una malintsa libertà della navigazione sulla rete web, Roberta Angelililli è stata una delle grandi protagoniste,avendo per prima sollecitato il Parlamento Europeo a far varare dalla Commissione di Bruxelles una direttiva contro i siti pedofili e a tutela dei minori,direttiva che vedrà la luce nel prossimo giugno.
Il settimanale europeo della Testata Giornalistica Regionale della Rai,diretta da Alberto Maccari, si occupa quindi di local europeo dei territorio con un reportage di Antonio Silvestri in Molise. Far diventare le criticità delle opportunità, grazie all’innovazione e alla ricerca è l’ obiettivo del progetto promosso dal GAL, Gruppo d’Azione Locale “Molise verso il 2000” ,per favorire lo sviluppo del territorio, integrando azioni di difesa delle colture e di risparmio energetico. Il progetto si avvale della collaborazione dell’Associazione Futuridea di Benevento, che ha come scopo proporre progetti di esperti, cittadini, associazioni ed aziende che si interessano dell’innovazione utile e sostenibile, ed ha visto la sperimentazione pratica di una macchina che riutilizza le acque reflue dei frantoi oleari per produrre gas e che può riutilizzare anche altri scarti delle produzioni agroalimentari. L’iniziativa è anche un esempio di utile collaborazione tra amministrazioni locali e centri di ricerca per fare innovazione.
Infine Pino Nano racconta la lectio magistralis tenuta a Roma dal Presidente della Commissione Europea all’Università Luiss nel corso della sua recentissima visita in Italia dove ha incontrato anche il premier Silvio Berlusconi,che è stato uno dei grandi supporter fra i capi di stato  di governo europei,della sua presidenza alla Commissione. “Se vogliamo che l’Europa diventi sempre più competitiva rispetto ai paesi asiatici o agli stessi stati americani, che sono ancora i veri controllori dello sviluppo internazionale, dobbiamo allora fare di tutto per investire sulla ricerca scientifica e sulla formazione dei nostri cervelli. Un paese che per fare economia o per fronteggiare la crisi di sistema tagli i fondi destinati alla scuola, o peggio ancora quelli destinati alla formazione dei propri giovani, condanna se stesso alla miseria. E mai come in questo momento l’Europa ha invece bisogno di un salto di qualità”. E stato questo uno dei punti centrali della lezione di Barroso a Roma dove ha  ricevuto una laurea Honoris Causa in Giurisprudenza , per l’alto prestigio internazionale legato al suo impegno quotidiano in difesa dell’Unione Europea”, come recita la motivazione.
“RegionEuropa” è anche on line,a cura di Claudio Lanza,al sito della Rai www.regioneuropa.rai.it per la realizazione di Rai Net.