REGIONEUROPA DI DOMENICA 18 OTTOBRE 2020

vai al link della puntata

REGIONEUROPA DI DOMENICA 18 OTTOBRE 2020

Un piano massiccio di immissione di giovani millenials in tutti i settori della pubblica amministrazione in modo da promuovere un vero ammodernamento come chiede l’Unione Europea, un piano per la realiizzazione di reti infrastrutturali materiali ed immateriali da nord a sud del paese,progetti targettizzati sul Green Deal e sulla rivoluzione ambientale: sono queste le tre direttrici intorno alle quali dovrebbero articolarsi i piani italiani del Recovery Plan da presentare a Bruxelles: lo afferma in una intervista a RegionEuropa,oil settimanale europeo della tgr in onda domenica 18 ottobre dalle 11,30 A MEZZOGIORNO SU Rai 3 e nello stesso orario in live streaming sul we clicando Rai Play, Gianni pittella Vice Presidente del gruppo PD al Senato,già Vice Presidente del Parlamento Europeo e Presidente del gruppo parlamentare dei socialisti e dei demovratici all’Eurocamera.

Pittella auspica quindi una revisione dei Trattati europei con la cancellazione del patto di stabilità e la sua trasformazione in un patto per la crescita e lo sviluppo che renda strutturale e non legato all’emergenza della pandemia in atto,il recovery Plan da sostenere con gli eurobond,tasformando la Bce in prestatore di ultima istanza sul modello della Federal Reserve Americana.

Antonio Silvestri fa il punto sulla spesa certificata dei Fondi 2014/2020 vede Regioni più virtuose e altre meno ma occorre ricordare che la verifica si fa anche sulla qualità e non solo sull’ammontare degli investimenti: i dati vengono ricordati in una intervista con il Direttore generale dell’Agenzia per le Politiche di coesione, Massimo Sabatini, che ha anche rilevato come si è riusciti ad utilizzare i Fondi della coesione per l’emergenza sanitaria, economica e sociale.

Il settimanale europeo dlle testata regionale si occupa quindi del settore dell’agriturismo dopo la pandemia: il settore ha perso 600 milioni nel 2020 a causa della pandemia ma ha degli assett sui quali puntare per riprendersi. Nel servizio, con un’ intervento del Presidente della Cia, Dino Scanavino, il focus dell’Associazione Turismo Verde, della Confederazione Agricoltori Italiani, che ha evidenziato come il patrimonio delle aree interne si presta molto bene al rispetto delle regole anti Covid e alla riscoperta delle caratteristiche della vita rurale.

In conclusione della puntata di RegionEuropa l’opinione di Adriana Cerretelli editorialista del Sole 24 Ore sull’attuale momento politico dell’Unione la rubrica UE IMPRESE E TERRITORI:nello spazio in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network gli incentivi all’internazionalizzazione e al trasferimento di tecnologia per le imprese della fotonica applicata al settore agroalimentare.

 

REGIONEUROPA DI DOMENICA 11 OTTOBRE 2020

vai al link della puntata

REGIONEUROPA DI DOMENICA 11 OTTOBRE 2020

Il punto sulla trattativa con Londra per i soldi, 44 miliardi di euro che la Gran Bretagna secondo i Trattati deve pagare all’Unione Europea e le sinergie con le regioni e le politiche locali nel Recovery Plan, sono gli argomenti al centro della puntata speciale di RegionEuropa, il settimanale europeo della tgr a cura di Dario Carella, che andrà in onda domenica 11 ottobre su rai 3 dalle 13,15 alle 13,55 ed in diretta streaming sul web cliccando Rai Play.

Il reportage di apertura di Antonio Silvestri spiega come tra Il governo britannico e l’Unione europea l’intesa sembra sempre più difficile. Il destino dei negoziati è stato reso ancor più incerto dalla presentazione di un disegno di legge da parte di Boris Johnson che rimette in discussione il protocollo sull’Irlanda del Nord e il conseguente richiamo dell’Ue a rispettare l’accordo di recesso.

Da Bruxelles, dallo studio del Parlamento Europeo che questa settimana si è riunito in sessione plenaria, Dario Carella fa il punto sul Recovery Fund dal punto di vista dei programmi italiane che delle ricadute sulle politiche regionali: ospiti il Vice Presidente dell’Eurocamera Castaldo del M5S, e gli europarlamentari Carlo Fidanza, Fratelli d’Italia e Patrizia Toia del Partito Democratico.

Focus anche sull’agroalimentare italiano del local in Europa: Dop e Igp contribuiscono infatti non solo allo sviluppo dell’agroalimentare italiano ma anche a vendere un territorio come nel caso delle dop dei salumi di cinta senese e del pecorino toscano. Lo spiegano a Regioneuropa il Presidente del Consorzio di tutela del maiale di cinta senese dop, Daniele Baruffaldi, e uno dei produttori del Pecorino toscano, Antonio Morbidi. Sono prodotti che vengono in gran parte destinati all’esportazione; la sostenibilità ambientale, esportazioni e innovazione sono le leve per la ripresa dopo l’emergenza sanitaria. Lo riporta uno studio Confcooperative Censis, presentato in occasione dell’assemblea dell’Organizzazione. Il Presidente di Confcooperative ha anche chiesto procedure più semplici anche per i Progetti europei che saranno promossi col next generation EU.

In sommario anche due servizi sull’economia circolare: il progetto We Planet e l’operazione Fondali Puliti mentre concluderà la puntata di RegionEuropa la rubrica OPPORTUNITÀ EUROPA firmata da Antonio Silvestri: nelllo spazio in collaborazione con Europe Direct Umbria la presentazione del Bando Green Deal e un’offerta di impego al Centro per la prevenzione e controllo delle malattie.