RegionEuropa di domenica 11 novembre 2018

vai al link della puntata

RegionEuropa di domenica 11 novembre 2018

Quale Europa,quale Unione , quali destini comuni: in questi tempi di cambiamenti: prosegue il focus di RegionEuropa,il settimanale europeo della Tgr curato da Dario carella, che nella puntata di domenica 11 novembre in onda su Rai 3 dalle 11,30 a mezzogiorno ed in diretta streaming su Rai Play , ripropone il discorso tenuto dal presidente della Repubblica Sergio mattarella in occasioni delle celebrazioni del 4 novembre, centenario della fine della prima guerra mondiale.

Il Capo dello Stato, a Trieste,  davanti alle delegazioni  di militari stranieri, rappresentanti sia dei Paesi vincitori sia di quelli allora sconfitti, ha  ricordato che onorare congiuntamente i caduti significa ribadire che alla strada della guerra si preferisce sviluppare amicizia e collaborazione, concetti che hanno trovato, ha spiegato Mattarella,  la più alta espressione nella scelta di condividere il futuro nell’Unione Europea.

Il settimanale della Testata regionale,con un servizio di Antonio Silvestri fa quindi il punto sui danni provocati dal maltempo in queste settimane, un terzo dei quali si concentra in agricoltura: il dato è stato reso noto da  Coldiretti che in occasione dell’assemblea in cui ha eletto il nuovo Presidente nazionale,

Ettore Prandini, imprenditore agricolo bresciano,fa il punto o sugli sconvolgimenti climatici che hanno creato danni per circa un miliardo di euro, insieme al  Presidente dell’Associazione delle Bonifiche, Vincenzi, che rileva come il consumo di suolo al ritmo di 2 metri quadri al secondo acceleri il dissesto, e al  Presidente di Federforeste, Calliari, che racconta l’emergenza creata dall’abbattimento di interi boschi nel settore legnicolo. Il neo Presidente Prandini si sofferma invece sul ruolo che può giocare l’Europa utilizzando al meglio la Politica agricola comunitaria. Da Bruxelles, in studio con Dario Carella, gli europarlamentari Ignazio Corrao del M5S e Giancarlo scottà della lega, indicano quali sono gli interventi richiesti all’Europa attraverso il Fondo per le calamità naturali che avvengono nell’Unione.

Sempre da Bruxelles la presentazione dell’accordo fra Regione Lombardia e Anci per l’implementazione dei progetti europei dedicati ai piccoli comuni e da Pescara le ultime notizie sullo sviluppo del progetto “Stelle blu del Mediterraneo”  che all’interno della direttiva europea per l’economia circolare intende far nascere la mobilità sostenibile all’interno dei porti,in particolare in quelli turistici frequentati dalle imbarcazioni private.

Ancora Antonio Silvestri racconta il “Progetto Eufonica”, promosso dalla Commissione Europea che collega quasi cento radio universitarie per comunicare l’Europa. A Perugia Regioneuropa è andata a vedere come funziona attraverso la radio dell’Università, in collaborazione con Europe Direct Umbria. In particolare vengono raccontati esempi di utilizzo dei Fondi Ue da parte delle imprese locali e di come questi abbiano funzionato da volano alla crescita. Il direttore di Europe Direct Umbria, Angelo Frascarelli, ha sottolineato l’interesse dei giovani per le iniziative europee.

In conclusione di RegionEuropa l’appuntamento con òa rubrica “ UE,imprese e territori”: nello spazio l’annuncio di incontri dedicati alle piccole e medie imprese, segnalati dalla rete Enterprise Europe Network, e dedicati ad approfondire il programma Horizon 2020 e il futuro programma quadro e dei workshop in Sicilia su come prepararsi a partecipare alle Fiere internazionali

 

RegionEuropa di domenica 4 novembre 2018

Vai al Link della puntata

RegionEuropa di domenica 4 novembre 2018

L’Ocse ha calcolato che lo sviluppo della robotica e dell’intelligenza artificiale porteranno nei prossimi 10 anni a modificarsi  in diretta streaming su Rai play.

Antonio circa il 40% dei lavori attualmente conosciuti, portando con sé modifiche e cambiamenti quasi ininmaginabili oggi,sia nella composizione sociale che nei diritti di chi lavora: il Parlamento Europeo sta quindi lavorando a progetti di legge che tutelino sia i diritti che il lavoro all’interno dell’Unione.

E’ il tema con cui si apre domenica 4 novembre la nuova puntata di RegionEuropa, il settimanale europeo della TGR, in onda su Rai 3 dalle 11,30 a mezzogiorno ed in diretta streaming su Ray Play : un reportage di Antonio Slvestri compie un viaggio fra i progetti italiani che si sono aggiudicati i fondi del Consiglio europeo per la Ricerca nelle nostre regioni. Uno di questi progetti , finanziato con dieci milioni di euro e che mette insieme robotica, software e chirurgia ricostruttiva per realizzare arti bionici di nuova generazione collegati col sistema nervoso centrale, è stato presentato dall’Istituto italiano di tecnologia di Genova, e verrà sviluppato in collaborazione con l’Imperial College di Londra e la Medical University di Vienna.

Da Strasburgo e da Bruxelles,a spiegare come l’Europa intende intervenire nella quarta rivoluzione industriale, l’europarlamentare del M5S Fabio Tamburrano ,esperto della materia, e Maurizio Molinari ,della DG Com del Parlamento Europeo,che illustrerà quali benefici lo sviluppo dell’intelligenza artificale porta alle persone diversamente abili.

Da Perugia ,quindi, in collegamento dagli studi del Tg regionale, Alessandra Antognelli di Europa Direct Umbria presenta “Discover EU” , opportunità per i 18enni offerte dalle Istituzioni dell’UE in questo anno elettorale mentre da Milano Maura Tani racconta gli incontri del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani con le eccellenze medico scientifiche della città,fra cui quelle che lavorano all’Ospedale San Raffaele.

A RegionEuropa ,quindi, l’accordo che l maggiore organizzazione agricola italiana, la Coldiretti, ha stretto col più grande sindacato agricolo francese, Fnsea, per contrastare le importazioni in Europa di prodotti che non rispettano diritti umani e lavoratori e che mettono a rischio l’ambiente e la salute dei consumatori, una conseguenza, rilevano le due Organizzazioni, della corsa alla globalizzazione. Coldiretti ha anche aderito alla petizione per migliorare la trasparenza e l’informazione sulla provenienza dei cibi. Un’iniziativa autorizzata dalla stessa Commissione e che ha avuto il sostegno di numerose organizzazioni e sindacati di diversi Paesi UE.

In conclusione dell puntata “Quale Europa oggi e domani” , gli incontri di Dario Carella con gli esponenti della politica italiana in Europa in viata delle elezioni del prossimo maggio: ospiti a Bruxelles e Strasburgo i Vice Presidenti dell’Europarlamento David Sassoli e Fabio Masimo Castaldo.