Streaming RegionEuropa

RegionEuropa in streaming

RegionEuropa domenica 21 dicembre 2014

Conoscere i nostri diritti di cittadini europei è sempre più fondamentale dato che con il Trattato di Lisbona pienamente in vigore vi sono diritti che si possono esercitare anche se non sono esplicitamente contenuti nelle legislazioni nazionali dei 28 paesi dell’Unione.
Per questo la Commissione Europea e l’ Autorità Antitrust italiana hanno promosso,in questi giorni di shopping natalizio in cui si registra soprattutto un forte aumento del commercio on line e degli acquisti su internet, una campagna di informazione apposita sulla normativa entrata in vigore lo scorso luglio.
È l’ argomento di apertura della puntata di domenica 21 dicembre di RegionEuropa il settimanale europeo della Tgr curato dal Vice Direttore dei Tg regionali della Rai Dario Carella in onda
su Rai 3 dalle 11.30 a mezzogiorno.
Nel reportage di apertura sui diritti dei consumatori, Antonio Silvestri intervista il Presidente dell’ Antitrust Pitruzzella e il Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea Battistotti: il Presidente dell’ Antitrust elenca, a RegionEuropa, i punti principali dei nuovi diritti europei per i consumatori italiani , fra i quali la possibilità di restituire il bene acquistato senza dover più fornire motivazioni ed in tempi ben maggiori dei precedenti 10/14 giorni.
Nel notiziario settimanale Qui Bruxelles Qui Strasburgo, l’Europarlamentare del PD Michela Giuffrida spiega le motivazioni che hanno portato l’ Unione Europea ad assegnare il premio Cittadino Europeo dell’anno agli abitanti di Lampedusa; il Sindaco di Torino Piero Fassino ricorda le motivazioni che hanno portato Bruxelles a proclamare il capoluogo piemontese Città Europea dello Sport per il prossimo anno e le iniziative che vi si terranno ; il Presidente della Commissione Ambiente del PE Giovanni La Via illustra la nuova normativa europea sui sacchetti di plastica appena entrata in vigore e che cambierà non poco la vita di tutti i giorni anche nei prossimi anni e quindi  due servizi di Dario Carella sui diritti umani : la consegna del premio Sacharov 2014 l a Strasburgo e l’ appello consegnato al governo italiano da un gruppo di europarlamentari ed intellettuali per conoscere la verità sul massacro degli studenti messicani.
Da Bruxelles Andrea Maresi dell’ Ufficio di Informazione del Parlamento Europeo di Roma illustra quindi le iniziative degli europarlamentari italiani per conoscere la situazione delle aziende in crisi.
Concluderanno la puntata di RegionEuropa Antonio Silvestri con le offerte di lavoro e gli stages offerti dalle Istituzioni Europee in “Opportunità Europa ” e gli ” Angoli d’ Europa ” di Anna Di Benedetto.
RegionEuropa è in diretta live streaming sul web ai siti www. regioneuropa.rai.it   e
www.regioneuropa.blog.rai.it   a cura di Claudio Lanza e   www.tgr.rai.it   a cura di Mario Fatello.

RegionEuropa di domenica 14 dicembre 2014

Ogni anno nella sola regione  Lazio si perdono tra un milione e un milione e mezzo di metri cubi di spiagge a causa del fenomeno erosivo, che, fra l’altro, comporta costi di manutenzione di oltre 10 milioni di Euro nonché danni materiali e ambientali quantificati in altrettanti  300 milioni e passa di Euro; in Olanda la perdita sale a ben 6 milioni di metri cubi di spiagge.

E’ per questo che la Commissione Europa ,d’intesa con il Comitato delle Regioni, ha varato il programma comunitario “CoastGap” , che ha come capofila proprio la Regione Lazio e conta 15 partner, al fine di scambiare buone pratiche in questo campo.

E’ questo,insieme a Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e al “Made In” l’argomento di apertura del settimanale europeo della Tgr “RegionEuropa” a cura del vice direttore dei Tg Regionali della Rai Dario Carella, in onda domenica 14 dicembre su Rai Tre dalle 11,30 a mezzogiorno.

Il programma “CoastGap” ,spiega nel suo reportage Antonio Silvestri  relativamente poco costoso per le casse dell’Unione: infatti  il suo budget è di un milione e 360mila euro e comprende anche lo studio dei cambiamenti climatici dovuti al surriscaldamento e alle conseguenti piogge che devastano sempre più territori costieri. Al progetto partecipano per l’Italia oltre al Lazio, anche Toscana, Liguria e Emilia Romagna, anche 40 Università e Istituti di ricerca. A marzo dell’anno prossimo sarà presentato a Bruxelles il proseguimento di questo progetto per il periodo 2014/2020 e sarà costituito un Gruppo europeo di cooperazione territoriale in questo settore.

Dell’impegno,che grazie alla Presidenza italiana dell’UE sta aumentando considerevolmente,delle regioni italiani in ambito comunitario parla anche il servizio da Bologna sulle prime attività della Macroregione Ionico Adriatica, coordinata dal Presidente delle Marche Gian Mario Spacca : un un workshop a cui ha preso parte il Direttore della Tgr

Vincenzo Morgante si è esaminato il profilo identitario che le macroregioni possono portare,quale valore aggiunto, alla Costituzione materiale dell’UE.

Sempre in tema di glocal i servizi da Potenza su come Matera si prepara ad essere Capitale Europea della cultura nel 2019 : sono già stati attivati ,d’intesa con Bruxelles ed il governo italiano progetti che riguardano le infrastrutture da costruire,come spiega il capogruppo del Pse al Parlamento Europeo Gianni Pittella in una intervista con Dario Carella mentre il Vice Presidente Vicario dell’Istituzione legislativa Antonio Tajani di Forza Italia,Partito Popolare, racconta uno dei rammarichi del semestre italiano : quello di non essere riuscito a portare definitivamente in porto l’accordo sul “Made In” , il marchio di protezione dalle falsificazioni per i manufatti europei, e quelli italiani in particolare.

Ancora da Bruxelles Dario Carella,con la cronaca dell’ultima riunione dell’anno,in sessione plenaria,del Comitato delle Regioni Europee: spiegano il Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta e Pierluigi Boda,del CDR UE, che le regioni ,non solo quelle italiani e francesi,sono unite nel chiedere che la programmazione dei fondi comunitari 2014-2020 possa prevedere di non considerare nel 3% i progetti in cofinanziamento,onde poter attuare politiche di crescita e di lotta alla disoccupazione.

Ancora Antonio Silvestri  quindi nel settimanale europeo della Tgr con un reportage fra i giovani agricoltori che possono usufruire dei fondi stanziati all’interno della nuova PAC:

a RegionEuropa , le storie di tre giovani che hanno conquistato l’Oscar green della Coldiretti per la loro capacità di applicare all’agricoltura idee nuove, come nel caso di Carlo Maria Recchia che coltiva una varietà di mais nero in provincia di Cremona e ne ricava anche una bevanda energizzante, quello di Daniela Devigli che dalla linfa della vite produce creme e prodotti per il corpo e di Domenica Dambrosio che dal pane di Altamura Dop, prodotto col suo frumento ha ricavato delle chips di pane, un prodotto nuovo. Nel secondo trimestre 2014 il numero di under 35 assunti in agricoltura è salito rispetto all’anno precedente, in particolare nel Centro Italia.

Conclude la puntata di RegionEuropa l’appuntamento consueto con gli Angoli d’Europa” : Anna Di Benedetto porta alla scoperta di uno dei palazzi storici della città di Roma :   

Villa Farnesina, sede anche dell’Accademia dei Lincei nell’attigua via della Lungara.  La  Cinquecentesca villa voluta da Agostino Chigi,   è nota anche per  la sala di Galatea che ospita, oltre all’omonimo affresco di Raffaello, opere di Baldassarre Peruzzi e Sebastiano del Piombo.  

RegionEuropa è in diretta streaming ai siti www.regioneuropa.blog.rai.it a cura di Claudio Lanza e www.tgr.rai.it a cura di Mario fatello

RegionEuropa di domenica 7 dicembre 2014

Il Vice Presidente Vicario del Parlamento Europeo e Vice Presidente del Partito popolare Europeo Antonio Tajani di Forza Italia e il Capogruppo socialista e della sinistra e democratici al Parlamento Europeo Gianni Pittella sono ospiti domenica 7 dicembre di RegionEuropa , il settimanale europeo della Tgr a cura di Dario Carella,in onda su Rai Tre dalle 11,30 a mezzogiorno ed in diretta streaming ai siti www.regioneuropa.rai.it  a cura di Claudio Lanza  e www.tgr.rai.it a cura di Mario Fatello .

Tajani e Pittella discuteranno del “Piano Junker” per la crescita nell’UE : un piano giudicato da entrambi gli esponenti italiani all’assemblea legislativa di Strasburgo, “importantissimo e strategico perché rompe finalmente -affermano Tajani e Pittella intervistati da Dario Carella all’indomani del voto con cui il Parlamento Europeo riunito in sessione plenaria a Strasburgo ha respinto a larghissima maggioranza la mozione anti Commissione presentata dai raggruppamenti euroscettici – il tabù dell’austerità a tutti i costi. Ora però – concludono i due esponenti italiani nell’Europarlamento- occorre che i finanziamenti del piano – 315 miliardi di euro in tre anni- non si disperdano a livello locale in contrbuti a sagre,fiere ed altre iniziative risibili ma vengano concentrati sui finanziamenti alle opere infrastrutturali e per la riduzione del digital divide”.

Del “ Piano Junker” si parla anche nel reportage di Antonio Silvestri dedicato alla riunione di Roma del Cosac , la Conferenza degli organi parlamentari specializzati in affari europei, a cui è intervenuto il Presidente del consiglio Matteo Renzo, Presidente di turno dell’Unione Europea.

Pieno sostegno al Piano , esclusione della spesa pubblica per il cofinanziamento dei Fondi strutturali dai vincoli di stabilità, priorità e attenzione ai confini Sud dell’UE: sono

alcuni dei passaggi approvati nel documento finale della Conferenza.

Nel suo intervento all’assemblea il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha rimarcato come ci sia ancora timidezza nell’affrontare la sfida degli investimenti mentre per il Vicepresidente della Commissione europea Timmermans é necessario un impegno contro la burocrazia e azioni celeri ma tutto va risolto all’interno delle regole dei Trattati.

E sempre con Antonio Silvestri  RegionEuropa ha scoperto un fatto sorprendente :  l’economia sociale resiste alla crisi e incrementa gli occupati ed é sempre più una risposta adeguata a rispondere a quei problemi complessi del welfare, dell’assistenza, della salvaguardia dell’ambiente, coinvolgendo 2,8 milioni di lavoratori e 4,7 milioni di volontari. É quanto emerso dalla Conferenza promossa a Roma nel corso del semestre di Presidenza italiana in cui é anche stato rivolto un appello al Parlamento Europeo perché ricostituisca l’intergruppo sull’economia sociale e alla Commissione UE perché promuova il settore;occorre anche, é stato detto, che sia più misurato l’impatto delle imprese sociali sui propri territori perché queste entrino a pieno titolo nell’economia tout court.

L’Europarlamentare del Pd Michela Giuffrida commenta quindi la soddisfazione per l’assegnazione agli abitanti di Lampedusa del Premio “Cittadini Europei dell’Anno” per il loro ruolo di solidarietà attiva nel corso delloperazione “mare Nostrum” , mentre da Bruxelles Dario Carella racconta degli incontri avuti all’Eurparlamento dei lavoratori di Meridiana a sostegno della loro vertenza contro gli oltre 600 esuberi proclamati dalla compagnia aerea: gli Europarlamentare Renato Soru del PD e salvatore Cicu di Forza Italia hanno assicurato che la vertenza approderà non solo alla Commissione Trasporti dell’Europarlamento ma anche davanti all’ Esecutivo comunitario.

RegionEuropa torna quindi ad occuparsi di macroregioni,con la cronaca di  Ulrieke van den Driesche della riunione per la costituzione di quella alpina, con una intervista alla neo commissaria europea agli affari regionali Cretu.

Concluderanno il settimanale europeo della Tgr gli appuntamenti con “Opportunità Europa” di Antonio Silvestri  in cui verrà dettagliato il bando del sottoprogramma Media di Europa Creativa, con le offerte d’impiego e un concorso di scrittura per giovani tra i 18 e i 25 anni , e con gli “Angoli d’Europa” di Anna di Benedetto, che questa settimana

porta i telespettatori nella magia del Rinascimento  fiammingo : un racconto avvincente,  declinato con  immagini straordinarie di opere in arrivo da diversi musei   europei   per la prima volta riunite e visibili al pubblico alle  Scuderie del Quirinale a Roma ,popolate dai capolavori  di   Hans Memling  pittore del Quattrocento che ci porta nell’ Europa del tempo piena di commerci e scambi economici e culturali.